Terzetto al comando al termine del primo giro dell’Italian Open, in scena al Golf Marco Simone di Guidonia. Kalle Samooja, Min Woo Lee e Henrik Stenson hanno terminato le prime 18 buche con 64 colpi, a quota -7. È stato proprio lo svedese Stenson ad infiammare i pochi spettatori presenti sia per il gioco espresso che per la soddisfazione nelle dichiarazioni finali: "Sono pronto per la Ryder Cup", ha detto raggiante. Tra i tanti azzurri in campo il migliore è stato Edoardo Molinari (nella foto) con -6 al quarto posto e una spettacolare “hole in one“ alla settima buca. Ottima prova, a una sola lunghezza e il settimo posto, per Francesco Laporta appaiato a Tommy Fleetwood. Terzo tra gli azzurri Francesco Molinari (-2) al 21º posto. Con lui Bernd Wiesberger, in cerca di un posto nel team europeo di Ryder Cup. Amaro in bocca invece per Guido Migliozzi che non è riuscito ad andare sotto il par ed è a +1. Un colpo meglio per il romano Renato Paratore. Miglior amateur Filippo Celli 37º a -1. Oggi via al secondo giro che lascerà in gara 75 giocatori.

Andrea Ronchi