di Paolo Manili C’è mancato davvero un soffio per Lorenzo De Luca a Oliva, Spagna: nel Gran Premio del Csi "tre stelle" che ha concluso la terza settimana del circuito valenciano, il cavaliere con le stellette (foto Argenziano) del Gruppo sportivo Aeronautica, in sella a Nouance Bleue Vdm Z (da Nabab de Rève x Canturo), la qualitativa giumenta di 10 anni della scuderia...

di Paolo Manili

C’è mancato davvero un soffio per Lorenzo De Luca a Oliva, Spagna: nel Gran Premio del Csi "tre stelle" che ha concluso la terza settimana del circuito valenciano, il cavaliere con le stellette (foto Argenziano) del Gruppo sportivo Aeronautica, in sella a Nouance Bleue Vdm Z (da Nabab de Rève x Canturo), la qualitativa giumenta di 10 anni della scuderia belga Stephex Stables, ha realizzato un doppio netto impeccabile piazzandosi al quarto posto fra i soli quattro binomi, su 59 partenti (ben 8 i ritirati, a sottolineare la difficoltà della gara) che hanno concluso senza errori i due giri della selettiva prova. La vittoria è andata al "velocista" francese Julien Epaillard (su Queeletta) che si è imposto sul cronometro del secondo giro lasciando dietro di sé nientemeno che la svedese Baryard Johnsson (H&M Indina), il rampante tedesco Houston (Sandros S Bella) e, per l’appunto, il nostro De Luca. L’azzurro ha comunque dato spettacolo mostrando la sua bella equitazione per condotta di gara e impostazione stilistica in sella, che lo hanno reso uno dei campioni più apprezzati in campo internazionale. L’altro italiano, il validissimo Riccardo Pisani sul grigio 11enne Charlemangne Jt Z (da Cachas x Carthago Z), causa una toccata nel percorso base non ha avuto accesso al barrage piazzandosi 15esimo. Nell’altro unico GP "tre stelle" di questo fine settimana, a Vilamoura, Portogallo, il campione italiano Piergiorgio Bucci sulla 10 anni Naiade d’Enseldam Z (da Naban de Rève x Quattro B), la stessa femmina con la quale venerdì aveva ottenuto un bel terzo posto in "145", ieri si è classificato al 9° posto (su 37 partenti) causa una "toccata" nel percorso base. Infine in Belgio, nel "due stelle" di Opplagbeek, Camilli su Chaccrouet (Chacco Blue x Baloubet du Rouet) ha realizzato doppio zero chiudendo 6° la gara vinta dal brasiliano Zanotelli (Charlie Harper).