Il Circus dopo le gare di Monaco e Baku torna a confrontarsi con un circuito ‘vero’, quello di Le Castellet, un tracciato che offre una combinazione di curve a bassa, media ed alta velocità che richiede monoposto equilibrate ed efficienti. Per il Gp di Francia, dove tornerà il pubblico sugli spalti, in...

Il Circus dopo le gare di Monaco e Baku torna a confrontarsi con un circuito ‘vero’, quello di Le Castellet, un tracciato che offre una combinazione di curve a bassa, media ed alta velocità che richiede monoposto equilibrate ed efficienti. Per il Gp di Francia, dove tornerà il pubblico sugli spalti, in Ferrari c’è la consapevolezza di avere ancora del lavoro da fare per uscire dal ‘coro’ delle seconde linee e avvicinare i team al top, Mercedes e Red Bull, e lo conferma Charles Leclerc (nella foto con Carlos Sainz), che teme di non poter ripetere il pur inatteso quarto posto di Baku e di dover affrontare un "ritorno alla realtà". La sfida per la vittoria è ancora e sempre tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, che hanno cominciato le schermaglie già ieri sulla questione della pressione degli pneumatici, con il britannico a puntare il dito – ma lo fa anche Leclerc – su quei team che non rispettano le indicazioni del costruttore. "Qui a Le Castellet mi aspetto un ritorno alla realtà. Me lo aspettavo anche a Baku, e abbiamo ottenuto un quarto posto. Avevo sbagliato previsioni, e spero di sbagliarmi ancora, ma credo che per questo fine settimana dovremo purtroppo rivedere le aspettative", ha detto Leclerc in conferenza stampa. "Faticheremo un pò di più’ rispetto agli scorsi weekend, questo circuito ha una velocità media superiore - ha aggiunto il pilota monegasco -. A ogni modo, non mi aspetto di essere fuori dai punti. Credo che possiamo ambire a essere il quarto, se non il terzo team".

Oggi alle 11.30 e alle 15 le prove libere. Diretta integrale Sky.