Si chiamerà DP World Tour e non più European Tour. Perché sì farà il giro del mondo, ma anche perché "DP World" è il nome di una multinazionale con sede a Dubai che nel 2018 ha fatturato 8,5 miliardi di dollari e che ha deciso di investire ulteriormente nel golf. È un annuncio rivoluzionario quello andato in scena a Dubai dall’ormai ex European Tour, alla presenza anche del sultano Ahmed bin Sulayem, presidente e Ceo di DP World. In vista del 50esimo anniversario della nascita dell’European Tour, fondato nel 1972, si apre dunque una nuova era per il golf. Dalla prossima stagione (che partirà il 25 novembre dal Sudafrica) il DP World Tour vanterà almeno 47 tornei in 27 paesi diversi con il montepremi complessivo che supererà quota 200 milioni di dollari.