Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
24 mag 2022

Nadal è sempre lui a Parigi Scatta l’ora di Sinner e Musetti

Rafa stende Thompson, che Djokovic con Nishioka. Oggi Jannik trova Fratangelo. e Lollo il numero 4 Tsitsipas

24 mag 2022
Rafael Nadal, spagnolo di 35 anni. Ha vinto il Roland Garros tredici volte, la prima nel 2005 e l’ultima nel 2020. L’anno scorso perse contro Djokovic in semifinale
Rafael Nadal, spagnolo di 35 anni. Ha vinto il Roland Garros tredici volte, la prima nel 2005 e l’ultima nel 2020. L’anno scorso perse contro Djokovic in semifinale
Rafael Nadal, spagnolo di 35 anni. Ha vinto il Roland Garros tredici volte, la prima nel 2005 e l’ultima nel 2020. L’anno scorso perse contro Djokovic in semifinale
Rafael Nadal, spagnolo di 35 anni. Ha vinto il Roland Garros tredici volte, la prima nel 2005 e l’ultima nel 2020. L’anno scorso perse contro Djokovic in semifinale
Rafael Nadal, spagnolo di 35 anni. Ha vinto il Roland Garros tredici volte, la prima nel 2005 e l’ultima nel 2020. L’anno scorso perse contro Djokovic in semifinale
Rafael Nadal, spagnolo di 35 anni. Ha vinto il Roland Garros tredici volte, la prima nel 2005 e l’ultima nel 2020. L’anno scorso perse contro Djokovic in semifinale

Aspettando il ciclone Alcaraz, il Roland Garros si culla nelle sue certezze. E nessuno, sulla terra di Parigi, può garantire eccellenza più di Rafael Nadal. Il maiorchino re dell’Open di Francia (lo ha vinto 13 volte) ieri nel primo turno si è sbarazzato con un triplice 6-2 dell’australiano Jordan Thompson, numero 82 Atp. Rafa si riscopre sempre superbo gladiatore fiutando l’aria del Bois du Boulogne. Nella tarda serata, sul centrale protetto dal tetto mobile mentre fuori pioveva e gli altri match erano interrotti, è sceso in campo contro il giapponese Nishioka chi lo sconfisse l’anno scorso in una semifinale dai contenuti agonistici stellari: Novak Djokovic, numero 1 che vuole centrare nella capitale francese il terzo successo. 6-3 6-1 6-0 per Nole, inesorabile dopo piccole ombre in avvio. Ancora lontano dagli antichi fasti Stan Wawrinka: lo svizzero, trionfatore nel 2015, cede per 2-6 6-3 7-6(2) 6-3 al francese Moutet. Dopo la vittoria di domenica di Fognini contro l’australiano Popyrin, ieri la sconfitta in cinque set di Alessandro Giannessi contro il croato Gojo e di Franco Agamenone in quattro contro l’americano McDonald. Oggi tocca a Lorenzo Sonego contro il tedesco Gojowczyk, a Marco Cecchinato (qui grande semifinalista nel 2018) contro lo spagnolo Andujar, al rientrante Lorenzo Musetti subito opposto al numero 4 Tsitsipas, a Giulio Zeppieri contro il polacco Hubert Hurkacz, e a Jannik Sinner contro lo statunitense Fratangelo, numero 186 Atp. Bene, nel torneo femminile, Martina Trevisan recente vincitrice del torneo di Rabat che batte la britannica Harriet Dart. Clamorosa uscita di scena per la campionessa in carica Barbora Krejcikova, numero 2, sconfitta 1-6 6-2 6-3dalla francese Diane Parry (n.97). Eliminata anche Anett Kontaveit, quinta testa di serie, battuta da Ajla Tomljanovic per 7-6(5) 7-5. Oggi Camila Giorgi sfida la cinese Zhang, Lucia Bronzetti se la vedrà con la lettone Jelena Ostapenko, n.13 al mondo.

Paolo Grilli

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?