Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
8 giu 2021

Musetti e Sinner, la rivoluzione è solo rinviata

Roland Garros: Lorenzo va sul 2-0 con Djokovic poi cede fino al ritiro, Jannik in avvio illude con Nadal. Ci resta Berrettini che sfida Nole

8 giu 2021

I giganti dettano ancora legge, indifferenti al passare del tempo. Lorenzo Musetti e Jannik Sinner, invece, escono negli ottavi del Roland Garros, ‘bocciati’ all’esame contro due mostri sacri del tennis come Novak Diokovic e Rafa Nadal. Ma l’eliminazione dei due 19enni azzurri ha un sapore molto diverso. Musetti è stato perfetto nei primi due set, vinti al tiebreak, ha spaventato il n.1 del mondo, finendo poi per crollare fisicamente, fino al ritiro nel quinto, mentre era dietro 6-7 (79), 6-7 (27), 6-1, 6-0, 4-0. L’altoatesino, invece, è mancato in tutti i momenti topici del match, che Nadal ha risolto piuttosto agevolmente col punteggio di 7-5, 6-3, 6-0. "Non ho mai giocato così bene, è stata un’esperienza fantastica. Mi dispiace perché fisicamente non sono riuscito a reggere sulla lunga distanza, ed è qualcosa su cui dovrò lavorare", ha commentato Musetti, che all’uscita dal campo ha ricevuto l’onore delle armi dall’avversario, fermatosi per applaudirlo, come il pubblico sulle tribune. Djokovic si è qualificato al suo 15esimo quarto di finale a Parigi, ma ha dovuto faticare contro il talento di Cararra. Nei quarti affronterà domani Matteo Berrettini, che ha beneficiato del forfait di Roger Federer. Musetti ieri è partito fortissimo sul ‘Philippe Chatrier’, strappando per due volte il servizio a Djokovic. Poi ha risposto colpo su colpo quando il serbo ha realizzato il break (3-1). Grazie ad un mix di potenza ed efficacia nel tocco, l’azzurro è stato all’altezza di Djokovic nei primi due set. Avvincenti, incerti, con entrambi i giocatori a cercare sempre le linee. Sul 2-0 in proprio favore, Musetti è sembrato improvvisamente sopraffatto. Djokovic ha vinto 16 dei successivi 17 game e addirittura 65 degli 83 punti giocati, fino a quando Musetti ha iniziato a toccarsi l’inguine, tradito dai muscoli, fino al ritiro. Il vincitore della sfida Djokovic-Berrettini affronterà uno ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?