Come ai tempi dell’Inter, se questo può consolare i tifosi della Roma: Mourinho non è ancora da triplete nei risultati, ma almeno nel rifiutare il tapiro d’oro di ‘Striscia la Notizia’, sì.

La Roma in crisi vale il Tapiro d’oro, ma lo Special One, raggiunto da Valerio Staffelli, ha fatto in modo che la consegna non andasse a buon fine. L’allenatore, infatti, ha rifiutato il premio prima di salire in auto per sfuggire alle telecamere. Come aveva fatto nell’ottobre del 2009 quando allenava l’Inter.

In compenso, Mourinho ha partecipato al progetto di Roma Cares volto a sensibilizzare gli studenti su tematiche socialmente rilevanti, programma dedicato a Willy Monteiro, il ragazzo ucciso nel 2020 a Colleferro. Lo ha fatto rispondendo in collegamento online alle domande degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Sandro Onofri”. Il tema di base è stato il fair play, Mourinho ha ricordato di essere stato in passato anche un educatore in una scuola. "Prima di diventare allenatore sono stato un insegnante di bambini per 5 o 6 anni. È una cosa che mi piaceva tanto fare. I bambini sono incredibili".