Guido Meda, vice direttore di Sky Sport, e Mauro Sanchini: le voci della MotoGp
Guido Meda, vice direttore di Sky Sport, e Mauro Sanchini: le voci della MotoGp
di Riccardo Galli "Caspita, è già arrivato il momento? Ok, tutti lo sapevamo, sapevamo che l’ora X era in arrivo, era vicina, ma adesso che ci siamo…". Mauro Sanchini, voce della MotoGp targata Sky è sincero: vedere Valentino scendere dalla moto e uscire di scena, non sarà un momento facile da vivere e da raccontare. "Fa davvero uno strano effetto immaginare un Mondiale senza Rossi _ rilancia Sankio _, tutti dicevamo di essere pronti e invece…". Invece, sta andando in scena il suo ultimo...

di Riccardo Galli

"Caspita, è già arrivato il momento? Ok, tutti lo sapevamo, sapevamo che l’ora X era in arrivo, era vicina, ma adesso che ci siamo…".

Mauro Sanchini, voce della MotoGp targata Sky è sincero: vedere Valentino scendere dalla moto e uscire di scena, non sarà un momento facile da vivere e da raccontare. "Fa davvero uno strano effetto immaginare un Mondiale senza Rossi _ rilancia Sankio _, tutti dicevamo di essere pronti e invece…".

Invece, sta andando in scena il suo ultimo Misano, poi altri due Gp e ciao…

"Sapete a cosa potrei paragonare questo momento?".

A che cosa

"A quando ti compri il videogioco più bello, più figo, che ti piace da impazzire. Inizi a giocarci subito alla grande, magari vinci, rivinci ancora, poi arriva l’ultimo step e inizi a pensare che dopo… dopo anche quel gioco sarà finito. E ti dispiace. Allora quasi inizi a rallentare la partita, le partite, a volerterlo godere il più possibile perché quel gioco, non finisca… Ecco oggi tutti vorremmo rallentare il tempo in modo che Valentino riuscisse ancora a regalarci emozioni".

Sanchini, due foto personali per raccontare il suo Rossi?

"Noi abitiamo vicini, ci frequentiamo e il mio album di foto con Vale è molto bello da sfogliare".

Dunque?

"Di sicuro mi piace rivedere i nostri incontri in pista, ma non qielli nel week end delle gare. Magari quelli in una giornata di prove, magari proprio a Misano. Il nostro gioco, ogni volta che ci vediamo, è sempre questo: fare finta di essere nel reale e quindi recitare il ruolo del pilota _ lui _ e del giornalista _ io _. Ecco venivano e vengono fuori grandi pataccate. Ci si prende in giro, si fa casino, ci si diverte. Siamo veri".

Un’altra foto?

"Questa è molto più realistica nel significato. E secondo me molto bella. Disegnavamo insieme il percorso della 100 km dei Campioni, al ranch. E’ stato un gran momento, io e Vale a parlare, inventare e cercare di costruire una gara il più emozionante possibile".

Sanchini, con quale stato d’animo Rossi saluterà la sua carriera leggendaria?

"Sinceramente da quando ha annunciato che avrebbe smesso l’ho visto più sereno. E sono convinto che dietro alla sua trasparenza di sensazioni interiore fa capire che in Rossi ci sia la consapevolezza di una parte della vita che sta cambiando. Per lui, come per tutti è così".

Quanto mancherà Rossi alla MotoGp?

"Vale è colui che ha portato accanto alle moto milioni di persone. Tanti hanno iniziato a seguire il Mondiale per vedere le gare, le gare di Rossi, mi sono spiegato direi...".