Valentino Rossi
Valentino Rossi

Milano, 10 luglio 2020 - Niente ritiro per il Dottore al termine di questa stagione. In attesa del debutto ufficiale nel Mondiale 2020, che andrà in scena a Jerez il 19 luglio, Valentino Rossi ha sciolto le riserve. Senza più la Yamaha ufficiale a propria disposizione, data la promozione già annunciata di Fabio Quartararo dal team Petronas, il Dottore si "accontenterà" della M1 della squadra satellite, dove avrà come compagno Franco Morbidelli. Il "46" firmerà un contratto biennale, che lo porterà a concludere la propria carriera all'età di 43 anni. Prima di allora, il sogno è quello di continuare non solo a essere un simbolo dal passato glorioso, ma anche un pilota competitivo. 

Rossi molto probabilmente non potrà lottare per la vittoria del Mondiale, ma nel mirino del nativo di Tavullia c'è ad esempio il numero 123, ossia i Gran Premi chiusi in prima posizione da Giacomo Agostini. Al Dottore ne mancano nove per scavalcare la leggenda. Un obiettivo insomma non irraggiungibile. L'accordo fra il nove volte campione del mondo e il team Petronas dovrebbe essere ufficializzato già in occasione della prima tappa stagionale a Jerez. In carriera, Rossi ha corso, oltre che con Yahama, anche con Aprilia, Honda e Ducati.