MotoGp Austria: festa sul podio per Binder e Martin (Ansa)
MotoGp Austria: festa sul podio per Binder e Martin (Ansa)

Spielberg, 15 agosto 2021 - Gara pazza quella di MotoGp a Zeltweg. Al Gp d'Austria 2021 vince un bravissimo Binder, ma lo spettacolo è offerto da tutti. Complice una pioggia improvvisa e violenta: applausi a Valentino, Aleix Espargaro e soprattutto Bagnaia.

MotoGp: la classifica piloti Il calendario e i risultati

Brad Binder, 10

E’ il più coraggioso e spericolato. Dosa alla grande rischi e voglia di vincere. Regala alla Ktm un successo coi fiocchi. Il suo processo di crescita corre in fretta. Avanti così.

Jorge Martin, 9

Se non fosse stato per la bufera, il ragazzino della Ducati Pramac avrebbe fatto full a Zeltweg, dopo le due pole in una settimana e il Gp conquistato domenica scorsa. E’ fortissimo il ragazzino tirato su da Francesco Guidotti.

Pecco Bagnaia, 9

Si prende il secondo posto alzando la velocità da scooter da 75 km/h fino a cento all’ora nelle ultime quattro curve del Gp. Aveva calcolato tutto. Tappa importante, forse decisiva, per riprendere la corsa mondiale.

Valentino Rossi, 8

All’ultimo giro era sul podio. Brividi. Nella corsa virtuale, quella con le gomme che la pioggia ha poi reso ingestibili, Vale è stato protagonista. Bello rivederlo lì, nella zone che contano. E finalmente, ne siamo sicuri, il passo dal virtuale al reale potrebbe essere vicino.

Aleix Espargaro, 7

L’Aprilia, proprio come è stato per Rossi, ha divertito e fatto divertire. Ha spinto al limite. Forse anche di più. Sul podio sarebbe potuto andarci. Grinta, testa bassa e un’Aprilia che è sempre più vicina alla big.

Luca Marini, 7

Mette la firma sulla sua migliore prestazione in MotoGP. Ci piace averlo visto così coraggioso e motivato in una gara che avrebbe potuto vederlo assente giustificato. Dai Luca, i brividi di Zeltweg sono un punto di partenza.

Fabio Quartararo, 5

Si fa rosicchiare punti preziosi nella classifica del Mondiale. Resta da capire se è finito così indietro per paura di fare la frittata e peggiorare la situazione, oppure ha sbagliato e si è fatto intruppare.

Jack Miller, 5

Non sembra più il leone d’inizio stagione. Eppure Jack è forte, molto forte. Nel diluvio austriaco però si perde e anzichè reagire e stare nella battaglia, perde colpi e posizioni. Peccato.

Marc Marquez, 4

Perchè un voto così basso? Perchè Marc davvero non riesce più a togliersi il brutto vizio di cadere e poi perché in altri tempi in un pomeriggio epico come quello di Zeltweg sarebbe stato al centro di tutto. A qualsiasi costo.