Valentino Rossi
Valentino Rossi

Milano, 29 gennaio 2020 - "Dopo gli ultimi cambiamenti tecnici e con l'arrivo del mio nuovo capotecnico, il mio primo obiettivo è essere competitivo quest'anno e continuare la mia carriera come pilota MotoGP anche nel 2021". Valentino Rossi non sembra avere alcuna intenzione di lasciare la MotoGp al termine della prossima stagione. Dopo l'annuncio della Yamaha riguardo ai due piloti che correranno per la casa giapponese nel 2021 e 2022 (il confermato Vinales e la new entry Quartararo), l'interrogativo che ci si è subito posti è stato: cosa farà il Dottore? Ebbene, le sue parole vanno tutt'altro che nella direzione del ritiro, anche se la decisione definitiva verrà presa solo fra qualche mese. 

"Per motivi dettati dal mercato dei piloti, Yamaha mi ha chiesto all'inizio dell'anno di prendere una decisione in merito al mio futuro. Coerentemente con quello che ho detto durante l'ultima stagione, ho confermato che non volevo affrettare alcuna decisione e avevo bisogno di più tempo - spiega Rossi - Yamaha ha agito di conseguenza e ha concluso i negoziati in corso. Prima di fare una scelta, devo avere risposte che solo la pista e le prime gare possono darmi. Sono felice di sapere che, qualora dovessi decidere di continuare, la Yamaha sarebbe pronta a supportarmi sotto tutti gli aspetti, dandomi una moto di serie e un contratto. Nei primi test farò del mio meglio per fare un buon lavoro insieme al mio team ed essere pronto per l'inizio della stagione". 

Se davvero il 46 dovesse spingere per proseguire la propria carriera, ecco che per lui sarebbe pronta una moto del team satellite Petronas, come confermato dal team principal Lin Jarvis. "E' una strana sensazione iniziare una stagione sapendo che Vale non sarà nel Factory Team nel 2021, ma la Yamaha sarà ancora lì per Valentino, qualunque cosa deciderà per il futuro. Se vorrà continua a correre, forniremo una YZR-M1 ufficiale e un supporto tecnico completo. Se deciderà di ritirarsi, continueremo ad espandere le nostre collaborazioni fuori pista con i programmi di allenamento dei giovani piloti della Riders Academy e dello Yamaha VR46 Master Camp e con lui come ambasciatore del marchio Yamaha".