Marc Marquez
Marc Marquez

Silverstone, 24 agosto 2019 – Se le prove libere hanno confermato il trend di un passo gara simile per i primi 4-5 piloti che si giocheranno la vittoria, la scelta delle gomme, come spesso accade, sarà il vero ago della bilancia della contesa del gran premio di Silverstone. Una scelta non azzeccata degli pneumatici può, di fatto, precludere il trionfo.

DURE O MEDIE? – Il weekend di gara ha mostrato il differente utilizzo delle gomme da parte dei team. C’è chi consuma di più, chi di meno, chi va più veloce con una mescola e più lento con un’altra. Come solito, il giusto compromesso tra velocità e durata porterà la migliore scelta a vincere sulla bandiera a scacchi. Vediamo allora come potranno andare le strategie, anche se la notte porterà consiglio a team e piloti. In casa Honda Marc Marquez ha mostrato un gran passo gara con gomme dure, cioè quelle più adatte alla tenuta sulla lunga distanza. In questo caso non dovrebbero esserci dubbi. Da verificare le strategie altrui. Yamaha è velocissima a gomma nuova, ma potrebbe patire il degrado, problema cronico in casa tre diapason. Rossi con le dure non si è trovato benissimo, per questo è probabile una scelta media sia all’anteriore che al posteriore. Su queste basi la medesima strategia potrebbero adottarla anche Vinales e Quartararo, tuttavia il francese potrebbe addirittura azzardare una morbida per privilegiare il passo. Ducati con Dovi, invece, parrebbe nella stessa situazione di Marquez, e cioè adottare una scelta dura. Dopo le prove il forlivese ha parlato chiaro: “In tanti vanno forte come passo, Yamaha è veloce a gomma nuova ma qualcuno potrebbe calare per via del degrado nel finale di corsa”. Insomma, il solito rebus.

MotoGp, la classifica

Il calendario delle gare. Date e orari di tutti i Gran Premi