9 apr 2022

MotoGp Austin 2022: Martin in pole position. Dominio Ducati. Griglia di partenza

In Texas lo spagnolo della Ducati Pramac vola davanti a Miller e Bagnaia. Moto2: primo tempo di Beaubier. Moto3: Migno davanti a tutti

epa09868390 Spanish rider Jorge Martin of Pramac Ducati in action during the Grand Prix of Argentina of the MotoGP at the Termas de Rio Hondo racetrack, in Santiago del Estero, Argentina, 03 April 2022.  EPA/JUAN IGNACIO RONCORONI
Jorge Martin (Pramac Ducati)

Austin (Texas), 9 aprile 2022 - Jorge Martin si prende la pole position del Gran Premio delle Americhe di MotoGp. Sul circuito texano di Austin lo spagnolo della Ducati Pramac vola con il miglior tempo davanti a Jack Miller e Francesco 'Pecco' Bagnaia. Dominio delle Ducati che si prendono i primi cinque posti della griglia di partenza.

MotoGp Austin: i favoriti e le strategie per la gara

Martin, alla seconda pole stagionale, ferma il cronometro in 2'02"039 e lancia la Ducati. "Non mi aspettavo questa pole - ha ammesso Martin -. Non mi trovavo bene con la moto, poi abbiamo messo tutto sul tavolo, cambiato la moto ed è andata bene. Sono molto fortunato ad avere questa squadra. Non siamo i favoriti per vincere, ma diamo tutto e vediamo dove arriviamo"

Beffato per soli 3 millesimi Miller: "Il vento ci ha mostrato quanto è buona la nuova Ducati, la moto sta andando benissimo. Il team ha fatto un lavoro fantastico in tutto il week-end, sono molto più felice ora delle qualifiche in Argentina".

A completare la prima fila l'altra Ducati ufficiale di Bagnaia: "Siamo riusciti a fare strategia che mi piace e cioè uscire da soli - ha detto il pilota italiano -. Lavorare in questo modo più tranquillo ci aiuta molto".

A seguire Johann Zarco e l'altro italiano Enea Bastianini, poi la Yamaha del campione del mondo in carica Fabio Quartararo, protagonista di una caduta. Completano la top 10 le due Suzuki di Rins e Mir, davanti alle Honda di Marc Marquez e Nakagami.

La griglia di partenza

Questa la griglia di partenza del Gran premio delle Americhe 2022 di MotoGp.

1ª Fila
1. Jorge Martin (Ducati)        
2. Jack Miller (Ducati)
3. Francesco Bagnaia (Ducati)

2ª Fila
4. Johann Zarco (Ducati)    
5. Enea Bastianini (Ducati)
6. Fabio Quartararo (Yamaha)

3ª Fila
7. Alex Rins (Suzuki)
8. Joan Mir (Suzuki)
9. Marc Marquez (Honda)

4ª Fila
10. Takaaki Nakagami (Honda)
11. Luca Marini (Ducati)
12. Pol Espargaro (Honda)

5ª Fila
13. Aleix Espargaro (Aprilia)
14. Maverick Viñales (Aprilia)
15. Andrea Dovizioso (Yamaha)

6ª Fila
16. Marco Bezzecchi (Ducati)
17. Brad Binder (KTM)
18. Fabio Di Giannantonio (Ducati)

7ª Fila
19. Franco Morbidelli (Yamaha)
20. Miguel Oliveira (KTM)
21. Raul Fernandez (KTM)

8ª Fila
22. Remy Gardner 2:04.185 (KTM)        
23. Alex Marquez 2:04.229 (Honda)    
24. Darryn Binder 2:04.646 (Yamaha)

MotoGp live

FP3

Fabio Quartararo aveva fatto firmare il miglior tempo nella terza sessione di prove libere di  MotoGP nel Gran Premio delle Americhe. Il campione del mondo in carica aveva chiuso su Yamaha in 2'02"361 davanti alle Ducati di Enea Bastianini (staccato di 59 millesimi) e Jack Miller (distante 86 millesimi).

Moto2

E' a sorpresa di Cameron Beaubier la pole position per il Gran Premio delle Americhe in Moto2. Il pilota dell'American Racing si prende il suo primo giro più veloce in una qualifica nella classe internedia fermando il crono su 2'08"751. Lo statunitense ha beffato di 340 millesimi Celestino Vietti, terzo tempo per Aron Canet, davanti a Tony Arbolino, quarto nonostante una scivolata.

Moto3

Andrea Migno conquista la pole position nelle qualifiche di Moto3. Il centauro italiano su Honda firma il giro più veloce in 2'15"814 e precede di 67 millesimi l'altro azzurro Dennis Foggia (Honda). Chiude la prima fila lo spagnolo Xavier Artigas (CFMoto), staccato di due decimi e mezzo.

Circuito

Il Circuit Of The Americas è il primo circuito costruito appositamente negli Stati Unti d’America vicino ad Austin, Texas, con 5.513m di pista e una capacità per 120,000 tifosi. Primo gran premio di Moto gp nel 2013 e tra le sue caratteristiche principali c'è il dislivello di 41 metri in curva 1 dopo il rettilineo dei box. Il circuito è uno dei più completi a livello di layout del Campionato e raccoglie varie caratteristiche di molti tracciati in giro per il mondo, caratteristico lo snake da curva 4, così come il lungo rettilineo opposto ai box. Finale tortuoso e con curvoni veloci da raccordare. La direzione di guida è antioraria e conta con un totale di 20 curve: 9 a destra e 11 a sinistra. Il giro record appartiene a Marc Marquez in 2'03"575. In gara si percorreranno 20 giri per un totale di 110 chilometri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?