Doha (Qatar), 16 marzo 2018 - E' partita nel segno degli italiani la Motogp 2018. Come nella prima sessione i nostri hanno dettato legge anche nelle FP2. Per quel che possono valere le libere, le indicazioni arrivate dal circuito di Losail sono ottime. Andrea Dovizioso sulla sua Ducati è sempre il più veloce con 1'54"361: migliora il suo tempo della prima sessione (1'55"366), e beffa di soli 6 millesimi Danilo Petrucci su GP18 Pramac Racing. 

Motogp Qatar 2018, Zarco in pole position. La griglia di partenza

Motogp Qatar 2018 live, libere 3 in diretta

Dietro le due moto di Borgo Panigale c'è la Suzuki di Alex Rins, terzo a 97 millesimi dal forlivese. Col quarto tempo c'è Jorge Lorenzo con la seconda Ducati ufficiale, a 0"470 dal compagno di team. Lo segue a soli 10 millesimi Andrea Iannone con la seconda Suzuki (+0"480). Il campione della Honda Hrc, Marc Marquez, è sesto a 9 millesimi dal pilota di Vasto (+0"489) e a solo uno dal compagno di squadra Dani Pedrosa (+0"490). Carl Crutchlow con la sua Honda del team Lcr è ottavo, anche lui a un millesimo da chi lo precede. Stesso discorso per Valentino Rossi, il Dottore è nono con la Movistar Yamaha, a un millesimo dal britannico e a 492 da Dovizioso (1'54.853). Decimo Johann Zarco con la M1 del team Tech 3. Undicesimo tempo per Maverick Vinales sull'altra Yamaha ufficiale. 

I migliori tempi combinati al termine delle due prove libere di oggi.

1. Andrea Dovizioso (Ita) Ducati 1'54"361 alla media di 169,3 Km/h 
2. Danilo Petrucci (Ita) Ducati 1'54"367 
3. Alex Rins (Esp) Suzuki 1'54"458 
4. Jorge Lorenzo (Esp) Ducati 1'54"831 
5. Andrea Iannone (Ita) Suzuki 1'54"841 
6. Marc Marquez (Esp) Honda 1'54"850 
7. Dani Pedrosa (Esp) Honda 1'54"851 
8. Cal Crutchlow (Gbr) Honda 1'54"852 
9. Valentino Rossi (Ita) Yamaha 1'54"853 
10. Johann Zarco (Fra) Yamaha 1'54"912 

Nella prima sessione il miglior tempo è stato di Andrea Dovizioso in 1'55"366. Seconda la Yamaha di Valentino Rossi di appena 61 millesimi. Terza la Honda di Marc Marquez (+0.377), quarta la Suzuki di Andrea Iannone (+0.450). Jorge Lorenzo, con la seconda Ducati ufficiale, è quinto (+0.522). Da segnalare anche il 21esimo posto di Franco Morbidelli, al suo esordio in MotoGp. 

Nella prima parte di prove libere, Dovizioso a parte, è stato proprio Valentino Rossi, fresco di rinnovo con la Yamaha (correrà fino al 2020, quando avrà 42 anni), a destare maggiore impressione. Il Dottore sembra aver risolto quei piccoli problemi riscontrati nei test invernali. Rossi ha mostrato un ottimo 'handling' della sua M1, tenendo a 7 decimi il compagno di scuderia Vinales. Va detto che molti potrebbero aver coperto le carte, in attesa delle qualifiche di domani. Domani ci sarà la caccia alla pole position che definirà la griglia di partenza, domenica pomeriggio il Gran Premio, primo appuntamento stagionale del Motomondiale, fra le dune del deserto di Doha.

Motogp Qatar 2018, orari tv (diretta Sky e differita Tv8)

Belen Rodriguez

LE PROVE LIBERE 2

MotoGp 2018, Rossi eterno. Correrà fino a 42 anni

MOTO3, I TEMPI DI GIORNATA (COMBINATI TRA LIBERE 1 E 2)

LIBERE 1

MOTO3 e MOTO2 - Il festival tricolore è andato in scena anche nelle classi 'minori'. Enea Bastianini è risultato il più rapido nella Moto3 in 2'07"741: il pilota italiano della Leopard Racing ha preceduto gli spagnoli Aron Canet (Estrella Galicia) e Jorge Martin (Del Conca Gresini), distanziati rispettivamente di 9 e 21 millesimi. Quinto Marco Bezzecchi, sesto Andrea Migno, settimo Fabio Di Giannantonio e decimo Lorenzo Dalla Porta.

In Moto2 il miglior crono è stato siglato da Lorenzo Baldassarri. L'italiano della Kalex ha girato in 2'01"601, davanti al portoghese Miguel Oliveira (Ktm) e Romano Fenati (Kalex), distanziati rispettivamente di 0"236 e 0"289. Settimo Francesco Bagnaia, ottavo Mattia Pasini.