Miguel Oliveira
Miguel Oliveira

Portimao, 21 novembre 2020 – Con il titolo del mondo nelle tasche di Joan Mir, il Gran premio del Portogallo 2020 potrebbe riservare grande spettacolo e pochi calcoli. Tanti i pretendenti alla vittoria a Portimao, con proprio il neo campione del mondo in difficoltà a discapito dei soliti Morbidelli e Rins, ma attenzione al padrone di casa Oliveira che scatterà dalla pole. Determinante, stavolta più del normale, l’usura delle gomme.

Feeling

Proprio i primi due della griglia, ovvero la Ktm di Oliveira e la Yamaha di Morbidelli, sono coloro che hanno mostrato buon feeling sul tracciato di Portimao, con asfalto nuovo che sta producendo usure importanti, e un sali e scendi su cui non tutti sono riusciti ad adattarsi. Il portoghese e il ‘morbido’ sembrano i principali candidati alla vittoria. Terzo in griglia è Jack Miller, ma l’alfiere Ducati ha fatto registrare qualche decimo di ritardo sul passo gara e così potrebbe toccare a Fabio Quartararo, quinto in griglia, entrare in lotta per il podio. Indietro in griglia Rins, solo decimo, ma la sua Suzuki può rimontare in gara. Leggermente meglio rispetto al solito Dovizioso, entrato in Q2 ma solo dodicesimo in griglia. Per lui può esserci una risalita in gara. In casa Ducati attenzione a Zarco, miglioro nelle Libere 2. Da non sottovalutare le Honda, a turno nel weekend hanno mostrato picchi importanti di competitività sia Bradl che Crutchlow, mentre Nakagami ha patito una brutta caduta in Fp 4. Male Rossi, sempre nei bassi fondi e staccato di oltre un secondo sul passo. In difficoltà anche Mir, ancorato alla Q1 e impossibilitato a lottare per il vertice.

Strategie

Sarà determinante l’usura delle gomme. Sulla lunghezza della gara sembrano poco adatti sia il compound soft che quello medio. Praticamente tutto lo schieramento potrebbe scegliere una coppia di dure, con qualche differenza al posteriore. Michelin ha portato una versione simmetrica e una versione asimmetrica, Morbidelli, Quartararo, Vinales e Rins dovrebbero scegliere la prima soluzione, Oliveira potrebbe invece scegliere l’asimmetrica.

Leggi anche - Moto gp, gli orari del gran premio di Portimao