Danilo Petrucci, gioia incontenibile (Ansa)
Danilo Petrucci, gioia incontenibile (Ansa)

Scarperia (Firenze), 2 giugno 2019  - Petrucci show al gran premio di MotoGp del Mugello. Il ternano, partito dalla terza piazza, fa una gara impeccabile, agganciando la prima posizione e resistendo agli attacchi di Marquez e del compagno Dovizioso, che chiudono rispettivamente secondo e terzo. Disastroso il weekend di Valentino Rossi, vincitore qui dal 2002 al 2008: 18esimo dopo le qualifiche, finisce sulla ghiaia al nono giro. Cadute anche per Morbidelli e Bagnaia, che in prova avevano fatto bene.

A tenere alto il tricolore i due piloti della Ducati che riescono a lasciarsi dietro Marquez fino alla reazione dello spagnolo. A due giri dal traguardo, il campione del mondo risale in cattedra. Ma è beffato dalla staccata di Danilo che va a prendersi meritatamente la vittoria. "E' incredibile, ho vinto nel miglior posto del mondo, davanti ai miei tifosi". Quarto è Alex Rins, seguito da Nakagami, sesto Vinales davanti a Pirro e Crutchlow. Chiudono la top ten Espargaro e il francese Quartararo, che dalla prima fila della griglia di partenza scivola in decima posizione. Una giornata da dimenticare per le Yamaha. 

Classifica MotoGp 

La nuova classifica vede Marquez ancora in testa con 115 punti, seguito da Dovizioso con 103. Rins terzo con 88, poi Petrucci con 82. Rossi a quota 72, Crutchlow e Miller a 42. 

DOVIZIOSO, TERZO E DELUSO - Sperava nel successo Dovizioso, che in gara è stato anche in testa. "Sono deluso per la terza posizione perché qui avevamo bisogno di più punti. Ma sono contento per Petrucci, meritava questa vittoria. Si è impegnato tantissimo e sono felice per lui e per tutta la Ducati". Il forlivese lamenta la mancanza di "grip a causa delle temperature alte. Penso che tutti abbiano faticato con queste condizioni". 

MARQUEZ  DAVANTI A DOVI - Marquez ha centrato il suo obiettivo, vincere contro Dovizioso che lo segue in classifica: "Dovevo stargli davanti perché lui ne aveva di più, io ho dovuto montare gomma dura per cercare di fare la gara fino alla fine. Nell'ultimo giro ho provato a superare Petrucci in rettilineo ma peccato per esser andato un po' lungo alla prima curva. Venti punti al Mugello sono come una vittoria".

MotoGp Mugello, rivivi la diretta 

I MOMENTI CLOU 

Vince Petrucci su Marquez e Dovizioso! 

Giro 20 - Dovizioso-Petrucci, Petrucci-Dovizioso. Battaglia per la vittoria. 

Giro 19 - Staccata di Dovi che sorpassa Marquez!

Giro 14 - Petrucci è davanti a Dovizioso, superato anche da Marquez. Il forlivese in difficoltà. 

Giro 13 - Caduta di Pecco Bagnaia, che stava facendo una bella gara. 

Giro 12 - Lotta Marquez-Rins. Sorpassi e controsorpassi. Ha la meglio Marquez. 

Giro 9 - Si conclude con una caduta il disastroso weekend di Rossi: la moto è ko. 

Giro 7 - Morbidelli finisce sulla ghiaia, peccato. 

Giro 7 - Sorpasso di Dovizioso su Petrucci. 

Giro 6 - Incredibile: Marquez perde 4 posizioni in un giro. Davanti c'è Petrucci, poi Dovizioso e Miller. 

Gio 5 - Petrucci passa Dovi, è diretto inseguitore di Marquez.

Giro 3 - Battaglia per la terza posizione: Miller tra le due Ducati. Controsorpasso Petrucci. 

Giro 1 - Sorpasso di Dovizioso su Crutchlow: è risalito dalla nona posizione alla seconda!

Partenza! Marquez davanti a tutti, scatta Crutchlow che si mette in scia. Bene Dovizioso che si inserisce in terza posizione. Poi Petrucci.  Scivola Quartararo. 

MotoGp Mugello, orari tv 

Mugello 2019, focus gomme

​Moto 2, trionfa Marquez

Seconda vittoria consecutiva per Alex Marquez nel Mondiale Moto2. Al Mugello lo spagnolo della EG 0,0 Marc VDS, scattato dalla terza posizione, ha preceduto sul traguardo Luca Marini, staccato di quasi due secondi. Terzo Thomas Luthi (+2"242). Ai piedi del podio Lorenzo Baldassarri, seguito da Augusto Fernandez ed Enea Bastianini. Decima piazza per Fabio Di Giannantonio. 

Moto3, vince Arbolino

Tony Arbolino ha vinto il Gran Premio d'Italia del Mondiale Moto3. Scattato dalla pole position, il pilota della Honda - al primo trionfo in carriera - ha preceduto di appena 29 millesimi Lorenzo Dalla Porta, terzo Jaume Masia. Quarta piazza per Niccolà Antonelli davanti a Dennis Foggia e John McPhee. Nella top ten anche Celestino Vietti, nono.