Marquez, Petrucci e Rossi in pista (Ansa)
Marquez, Petrucci e Rossi in pista (Ansa)

Roma, 31 maggio 2018 - Due settimane dopo l'appuntamento di Le Mans, la MotoGp torna in pista con il Gran Premio d'Italia 2018. La sesta gara della stagione (delle 19 in programma nei prossimi nove mesi di Motomondiale, con la novità Thailandia in calendario) si disputerà sullo spettacolare Autodromo internazionale del Mugello. Lo scorso Gp in Francia ha visto Marc Marquez conquistare il terzo trionfo consecutivo dopo aver preceduto sul traguardo il tandem italiano composto da Danilo Petrucci e Valentino Rossi. Il pilota della Honda ha così potuto incrementare il proprio vantaggio nei confronti degli inseguitori più vicini, autori di cadute e prestazioni non proprio all'altezza che gli hanno permesso di mettere in atto una fuga in ottica mondiale. La classifica iridata infatti vede Marquez al comando con 95 punti, segue il connazionale, Maverick Vinales, a 59 e Johann Zarco a 58. Per quanto riguarda gli italiani, Rossi e Petrucci occupano rispettivamente la quarta e la quinta casella con 56 e 54 punti mentre Iannone è settimo a quota 47, una sola lunghezza in più rispetto a Dovizioso, nono.

CLASSIFICA PILOTI - COSTRUTTORI

La 'griglia di partenza del weekend' è la seguente: venerdì le tre classi scendono in pista per le prime sessioni di prove libere. Nel pomeriggio di sabato, poi, le qualifiche: alle 12.30 la Moto3, alle 14.10 la MotoGp (preceduta alle 13.30 dall'ultima sessione di libere) e alle 15 la Moto2. Domenica appuntamento con la gara alle 14 (live anche su Sky Sport 1 e Sky Sport Mix), preceduta alle 11 dalla Moto3 e alle 12.20 dalla Moto2. Qualifiche e gara delle tre categorie saranno inoltre disponibili in chiaro e in diretta su Tv8. Ecco allora orari e dirette tv nel dettaglio.

Motogp, gli orari tv del weekend in Italia

Venerdì 1 giugno

8:55 Prove libere 1 Moto 3 - Diretta Sky Sport Motogp
9:50 Prove libere 1 MotoGp - Diretta Sky Sport Motogp
10:50 Prove libere 1 Moto 2 - Diretta Sky Sport Motogp
13:05 Prove libere 2 Moto 3 - Diretta Sky Sport Motogp
14:00 Prove libere 2 MotoGp - Diretta Sky Sport Motogp
15:00 Prove libere 2 Moto 2 - Diretta Sky Sport Motogp

Sabato 2 giugno

8:55 Prove libere 3 Moto3 - Diretta Sky Sport Motogp
9:50 Prove libere 3 MotoGp - Diretta Sky Sport Motogp
10:50 Prove libere 3 Moto2 - Diretta Sky Sport Motogp
12:30 Qualifiche Moto3 - Diretta Sky Sport Motogp
13:30 Prove libere 4 MotoGp - Diretta Sky Sport Motogp
14:10 Qualifiche MotoGp (Q1 alle 14:10; Q2 alle 14:30) - Diretta Sky Sport Motogp
15:00 Qualifiche Moto2 - Diretta Sky Sport Motogp

Domenica 3 giugno

Ore 8.40: Warm Up Moto3, Moto2 e MotoGP
Ore 11: Gara Moto3
Ore 12.20: Gara Moto2
Ore 14: Gara MotoGp

Le dirette in chiaro su Tv8

Sabato 2 giugno

12:35-13:15 - Qualifiche Moto3
14:10-14:50 - Qualifiche MotoGP
15:05-15:50 - Qualifiche Moto2

Domenica 3 giugno

11:00 - Gara Moto3 (20 giri)
12:20 - Gara Moto2 (21 giri)
14:00 - Gara MotoGP (23 giri)

Belen Rodriguez, showgirl e fidanzata di Andrea Iannone

Il calendario della MotoGp 2018 

IL CIRCUITO - Lungo 5245 metri suddivisi in 15 curve, quello del Mugello è uno dei circuiti più belli e tradizionali del motomondiale. Caratteristica peculiare del tracciato - di proprietà della Ferrari dal 1988 - è il lunghissimo rettilineo principale, lungo più di 1 chilometro, dove le moto della classe regina arrivano a sfiorare i 350 km/h prima di immettersi nella prima variante, la celebre curva "San Donato". I continui cambi di pendenza lo rendono inoltre un circuito dalla conformazione unica nonché uno dei più amati dai piloti, messi continuamente alla prova dalle sue sezioni più particolari. Il recordman di trionfi è Valentino Rossi, autore di 9 successi nel Gran Premio di casa di cui 7 in classe regina e tutti consecutivi tra il 2002 e il 2008, il dottore però, non sale sul gradino più alto del podio da ben 10 anni. Altro specialista del tracciato è lo spagnolo Jorge Lorenzo, vincitore 6 volte al Mugello tra tutte le classi e 5 volte in MotoGP tra il 2011 e il 2016. Attenzione inoltre a non sottovalutare Andrea Dovizioso, vincitore della scorsa edizione, e Marc Marquez. Lo spagnolo della Honda ha vinto una sola volta in classe regina (2014) ma quest'anno ha già sfatato il tabù nelle 2 gare precedenti a Jerez e Le Mans. La Yamaha qui ha trionfato in 6 delle ultime 10 edizioni (5 negli ultimi 7 anni), la rinascita della casa dei tre diapason, spesso in difficoltà da inizio stagione, può passare dal Mugello.