Valentino Rossi in azione a Misano (Ansa)
Valentino Rossi in azione a Misano (Ansa)

Misano Adriatico, 9 settembre 2016 - "A casa devo vincere", diceva ieri Valentino Rossi. E a Misano, tredicesima tappa della MotoGp 2016, chi ben comincia potrebbe essere già a metà dell'opera. Il pilota di Tavullia è risultato il più veloce nelle prime prove libere di questa mattina. Tutti attaccati, a dire la verità, i protagonisti del Motomondiale, con i primi nove racchiusi in meno di mezzo secondo. 

GUIDA / Motogp Misano, orari e dove si vede in tv

I TEMPI - Rossi ha ottenuto il miglior tempo sul circuito Marco Simoncelli, fermando il cronometro a 1'33"451. Lo seguono cinque spagnoli: Pol Espargaro su Yamaha (+0"136); Maverick Vinales su Suzuki (+0"262); Marc Marquez su Honda, vittima anche di una caduta senza conseguenze (+0"278); Jorge Lorenzo su Yamaha (+0"323); e Dani Pedrosa su Honda (+0"335). Quindi, l'altro italiano Andrea Dovizioso, su Ducati, a 412 millesimi da Rossi, mentre ben peggio è andata al suo compagno di squadra Andrea Iannone, caduto poco dopo l'inizio della sessione: il pilota abruzzese si è rialzato con le proprie gambe, ma sente dolore alla schiena e si è deciso di sottoporlo ad accertamenti medici alla colonna vertebrale presso l'ospedale di Cesena. Completano la top 10: Hector Barbera su Ducati (+0"431); Cal Crutchlow, su Honda (+0"469); e Scott Redding, su Ducati (+0"583).