Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Misano, 18 settembre 2021 – Non è esattamente il classico fine settimana romagnolo e a chiusura dell’estate. Tanta pioggia venerdì a Misano, asciutto con nuvoloni in qualifica ma la domenica passerà una perturbazione sul Marco Simoncelli, non resta da capire quando. La pioggia potrà cambiare il destino della gara, perché sul bagnato le Ducati vanno veloce e Quartararo è parso in difficoltà, mentre sull’asciutto il leader del mondiale vola sul passo gara. Bagnaia però è in forma e la pole position lo conferma.

Favoriti

Il venerdì sul bagnato ha visto le Ducati monopolizzare la graduatoria con Miller, Zarco e Bagnaia nettamente migliori del leader del mondiale Quartararo. Il sabato sull’asciutto ha mantenuto le Ducati competitive, ma sul passo gara Quartararo ha fatto vedere di avere un paio di decimi di vantaggio. Il problema del francese è che partirà dietro le rosse con un Bagnaia stratosferico e un Miller convincente. Si preannuncia un duello serrato tra l’italiano e il francese. Miller può puntare al podio, ma attenzione alla risalita delle Suzuki molto competitive, soprattutto con Mir. Bene anche l’Aprilia di Maverick Vinales, che può essere outsider. In casa Italia chance di top ten anche per Bastianini. Indietro gli altri, Dovizioso deve ritrovare ritmo e confidenza e parte ultimo, mentre Rossi è poco avanti dopo due cadute al sabato. In fase di apprendistato dopo l’infortunio Franco Morbidelli, sedicesimo in griglia e destinato a una gara di rincorsa. Da valutare Marc Marquez, che stamattina ha lamentato dolore alla spalla ed è caduto in qualifica.

 

Strategie

 

Soliti tre compound portati da Michelin: morbido, medio e duro. In caso di asciutto, i piloti si sono soffermati sull’utilizzo della hard all’anteriore, e sembra una scelta ben indirizzata per tutti, mentre al posteriore si opterà per una morbida o al massimo una media per provare a garantire più durata.

Leggi anche - Moto gp, Gli orari tv di Misano