Il presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini
Il presidente della regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini

Bologna, 16 settembre 2020 - Dopo il positivo esperimento di domenica scorsa, il circuito di Misano è di nuovo pronto ad accogliere 10.000 spettatori per il secondo appuntamento sulla riviera romagnola della MotoGp, in programma per questo fine settimana. "Mi pare che abbiamo vinto la scommessa: un grazie va gli organizzatori e al sindaco di Misano - il messaggio di Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna - Insieme avevamo puntato sull’idea di organizzare il tutto dicendo al Governo italiano che per eventi una tantum eravamo in grado di garantire la sicurezza per spettacoli all’aperto. La cosa funziona, lo abbiamo dimostrato, c’è la possibilità di riaprire le porte ai tifosi. Siamo molto onorati di avere ospitato quest’anno due Gran Premi a Misano. È stata messa in campo una capacità incredibile di promuovere questo territorio, che rappresenta la vera Motor Valley mondiale, dato che successivamente a questo doppio appuntamento con la MotoGP prepareremo il ritorno della Formula 1 a Imola". 

E per quel weekend (dal 30 ottobre al 1 novembre) la regione Emilia-Romagna vuol farsi nuovamente pronta per aprire le porte dell'Autodromo Enzo e Dino Ferrari agli appassionati. "Cercheremo di fare la stessa cosa anche a Imola, tenendo conto dell’andamento della curva epidemiologica. Quando c’è questo senso di responsabilità in spazi all’aperto così grandi, allora esiste la possibilità di aprire l’evento al pubblico - sottolinea Bonaccini - È un’opportunità anche per il territorio a livello economico e turistico, dato che quelle 10mila persone che accedono al circuito poi rimangono nel territorio riminese".