Marc Marquez
Marc Marquez

Milano, 8 marzo 2021 - Il viso sorridente. I bassotti che lo inseguono mentre corre. L'allenamento in palestra per recuperare quanto prima dalla terza operazione, risalente allo scorso 3 dicembre, all'omero del braccio destro fratturato il 19 luglio a Jerez. Un giorno di vita quotidiana per Marc Marquez, che in un video postato sul canale ufficiale Youtube del team Honda Repsol HRC racconta i progressi della sua riabilitazione, a 20 giorni dalla partenza della stagione di MotoGp. "Un mese fa con il braccio destro era difficile aprire una porta, farsi la doccia, mangiare. Adesso da un mese a questa parte la situazione sta migliorando giorno per giorno”, spiega l’otto volte campione del Mondo. 

"Voglio tornare quello che ero"

Il classe '93 ci sta mettendo anima e corpo per provare a presentarsi al via del primo Gp in Qatar. “Dalle 9 alle 11 faccio palestra e fisioterapia, dalle 11:30 alle 13:30 mi alleno con la bici o correndo, poi dalle 16 alle 18 ho la seconda seduta di palestra e fisioterapia. Tempo libero? Dalle 19 alle 21, poi vado a dormire perché sono cotto - sottolinea Marquez - L’obiettivo è tornare quello che ero, soprattutto a livello di stile di guida, ma so che ci vuole tempo. Prima di tutto devo iniziare a salire su una moto, ovviamente non potente quanto una MotoGp. Non vedo l’ora di tornare, è strano in questa fase della stagione non essere in Qatar a provare tutto il materiale nuovo messo a punto in inverno dalla Honda, ma so che Bradl, Pol Espargaro, mio fratello e Nakagami stanno svolgendo un ottimo lavoro". 

Leggi anche: Marini, primo dispetto a Valentino