MotoGp, Maverick Vinales primo a Sepang (Ansa)
MotoGp, Maverick Vinales primo a Sepang (Ansa)

Sepang (Malesia), 3 novembre 2019 - Lo spagnolo Maverick Vinales (Yamaha) ha dominato il Gp di Malesia di MotoGp 2019, vincendo in solitaria davanti al connazionale, e campione del mondo, Marc Marquez (Honda). Completa il podio l'italiano Andrea Dovizioso (Ducati). Quarto Valentino Rossi, sull'altra Yamaha ufficiale. Poi Alex Rins su Suzuki, quinto. Sesto posto per Franco Morbidelli su Yamaha Petronas, davanti al suo compagno di squadra Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha-SR delude: era partito dalla pole. 

Con una gara perfetta Maverick Vinales è riuscito a battere il 'cannibale' Marc Marquez. Lo spagnolo della Yamaha da subito ha cominciato a costruire il successo creando il giusto distacco, giro dopo giro, che gli ha permesso di controllare la gara in tranquillità fino al traguardo, concludendo con tre secondi di vantaggio sul campione del mondo. Marquez comunque si è tolto lo sfizio di rimontare dall'11esimo posto in partenza, fino al secondo. Bravo Andrea Dovizioso a resistere agli attacchi di Valentino Rossi, scatenato oggi a Sepang. Un po' deluso Franco Morbidelli, scattato in prima fila col terzo tempo delle qualifiche, chiudendo poi sesto. Anche Danilo Petrucci si è dovuto accontentare del nono posto. 

Le pagelle di Riccardo Galli

VINALES - Vinales: "Una gara incredibile. L'abbiamo preparata benissimo per tutto il fine settimana. Sapevo di avere un buon potenziale, sono felicissimo. Abbiamo fatto un bel lavoro. Sono contentissimo della vittoria, la dedico al ragazzo morto ieri (Afridza Munandar, il pilota indonesiano che sabato ha perso la vita a Sepang, ndr). Condoglianze a lui e alla famiglia", conclude lo spagnolo. 

MARQUEZ - "Sono soddisfatto. E' stata una incredibile, a partire dal primo giro. Anche Dovizioso ha fatto una cosa straordinaria. Nei primi tre giri ho consumato molto le gomme, ma Vinales era molto più veloce e l'unica possibilità era stargli vicino. Ci ho provato e sono soddisfatto della gara",  le parole di Marquez ai microfoni di Sky. "Oggi era una gara dura, mi sono divertito molto all'inizio con Dovizioso. Eravamo entrambi a tutta. Ma sono contento per tutto il weekend, è stato molto emozionante con il titolo di mio fratello e la scomparsa di Munandar. Sappiamo il rischio che corriamo, perchè vogliamo vincere. Oggi tutta la MotoGp ha corso per lui", ha concluso lo spagnolo.

DOVIZIOSO - "Abbiamo fatto tutto il possibile, il passo era buono. Ma qui è sempre molto strano, l'aderenza è diversa dalle libere. Sapevo che partendo bene avrei potuto far bene, mi aspettavo di più in termini di velocità ma di più non si poteva fare. Sono felice del podio, devo ringraziare la squadra", il commento alla gara di Dovizioso, pilota della Ducati. "Oggi era importante tornare sul podio in Malesia, dove in passato sull'asciutto non ci eravamo mai riusciti. Purtroppo non ho avuto il passo di Marquez, la gomma è calata parecchio", ha aggiounto il romagnolo ai microfoni di Sky. Dovizioso conclude: "Valentino non molla mai, è bello lottare con lui perchè è molto aggressivo ma è sempre pulito". 

Rivivi la gara

Ordine d'arrivo MotoGp

1. Maverick Vinales (Yamaha) in 40:14.632 
2. Marc Marquez (Honda) +3.059 
3. Andrea Dovizioso (Ducati) 5.611 
4. Valentino Rossi (Yamaha) 5.965 
5. Alex Rins 6.350 
6. Franco Morbidelli (Yamaha Petronas) 9.993 
7. Fabio Quartararo (Ymaha Petronas) 12.864 
8. Jack Miller (Ducati) 17.252 
9. Danilo Petrucci 19.773 
10.Joan Mir (Suzuki) 22.854  

Classifica MotoGp

1. Marc Marquez (Spa) 395 punti 
2. Andrea Dovizioso (Ita) 256 
3. Maverick Vi¤ales (Spa) 201 
4. Alex Rins (Spa) 194 
5. Danilo Petrucci 176 
6. Fabio Quartararo (Fra) 172 
7. Valentino Rossi (Ita) 166 
8. Jack Miller (Aus) 149 
9. Cal Crutchlow (Gb) 133 
10.Franco Morbidelli (Ita) 115.

MotoGP, la classifica completa

Il calendario delle gare. Date e orari di tutti i Gran Premi

MOTO 2, ALEX MARQUEZ CAMPIONE - Lo spagnolo Alex Marquez (Kalex), secondo nel GP della Malesia vinto dal sudafricano Brad Binder (KTM), conquista il titolo mondiale Moto2 al penultimo round della stagione. Il 23enne pilota ha 28 punti di vantaggio nel Campionato e non può quindi più essere raggiunto nella gara finale di Valencia (Spagna) del 17 novembre. Il fratello minore di Marc Marquez, lui stesso campione del MotoGP, ha già un titolo mondiale al suo attivo nella categoria Moto3 nel 2014. 

Ordine d'arrivo Moto 2

1. Brad Binder (Ktm) in 38:07:843 
2. Alex Marquez (Kalex) +0.758 
3 Thomas Luthi (Kalex) 2.683 
4. Xavi Vierge (Kalex) 6.646 
5 Jorge Navarro (Speed Up) 7.114 
6 Iker Lecuona (Ktm) 8.582 
7 Lorenzo Baldassarri (Kalex) 9.232 
8 Tetsuta Nagashima (Kalex) 10.180 
9 Marcel Schrotter (Kalex) 10.807 
10 Luca Marini (Sky Racing Team VR46) 14.585 

Classifica Moto 2

1. Alex Marquez (Spa) 262 punti 
2. Brad Binder (Rsa) 234 
3. Thomas Luthi (Swi) 230
4. Jorge Navarro (Spa) 210 
5. Augusto Fernandez (Spa) 197 
6. Luca Marini (Ita) 182 
7. Lorenzo Baldassarri (Ita) 171 
8. Marcel Schrotter (Ger) 137 
9. Fabio Di Giannantonio (Ita) 101 
10 Enea Bastianini (Ita) 95.

MOTO 3 - Lorenzo Dalla Porta (Honda), già campione del mondo Moto3 con la vittoria in Malesia, vince anche a Sepang. Dalla POrta ha chiuso davanti agli spagnoli Sergio Garcia (Honda), che ha ottenuto il primo podio della sua stagione d'esordio nella categoria, e Jaume Masia (KTM), che è salito dall'ultimo posto in griglia dopo un problema tecnico al giro di formazione. 

Ordine d'arrivo Moto 3  

1. Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) in 38:01:355 
2. Sergio Garcia (Estrella Galicia) +0.410 
3. Juame Masia (Bester Capital Dubai) 0.803 
4. Ai Ogura (Castrol Honda Team Asia) 0.885 
5. Celestino Vietti (Sky Racing Team VR46) 0.902 
6. Marcos Ramirez (Leopard Racing) 1.095 
7. John Mcphee (Petronas Sprinta Racing) 1.342 
8. Aron Canet (Max Racing Team) 2.253 
9. Toni Arbolino (Snipers Team) 3.035 
10.Niccolò Antonelli (SIC58 Squadra Corse) 7.726.ù

Classifica Moto 2 

1. Lorenzo Dalla Porta (Ita) 279 punti 
2. Aron Canet (Spa) 190 
3. Tony Arbolino (Ita) 175 
4. Marcos Ramirez (Spa) 174 
5. John McPhee (Gb) 156 
6. Niccolò Antonelli (Ita) 128 
7. Celestino Vietti (Ita) 127 
8. Jaume Masia (Spa) 121 
9. Tatsuki Suzuki (Jpn) 111 
10.Albert Arenas (Spa) 108.