MotoGp Malesia 2018, il trionfo di Marquez (Ansa)
MotoGp Malesia 2018, il trionfo di Marquez (Ansa)

Sepang, 4 novembre 2018 - Marc Marquez trionfa anche al Gran premio della Malesia 2018. Il campione del mondo MotoGp ha portato la sua Honda al primo posto sul traguardo, precedendo la Suzuki di Alex Rins e la Yamaha di Johann Zarco. A -4 giri dal termine era in testa Valentino Rossi, ma una scivolata lo ha tolto di scena, servendo così su un piatto d'argento la vittoria allo spagnolo. Sesto posto per la Ducati di Andrea Dovizioso, mentre Andrea Iannone è caduto durante il primo giro. Con la caduta di Rossi, Dovizioso è matematicamente vicecampione del mondo.

In partenza è Valentino a ottenere lo spunto migliore e si porta al comando, dominando fino a una scivolata alla curva 1. Il nove volte campione del Mondo rientra in pista e taglia il traguardo in 18esima posizione. Non si ferma il portacolori del team Repsol Honda, che dalla settima casella rimonta fino a salire sul gradino più alto del podio. La vittoria di Marquez e il quinto posto di Dani Pedrosa (Repsol Honda Team) regalano il titolo costruttori a Honda, che riesce ad avere la meglio su Ducati con 50 punti di vantaggio. Grande rimonta anche da parte di Maverick Viñales che con l'altra Movistar Yamaha chiude in quarta posizione dopo essere partito dall'undicesima posizione. Nelle fasi finali si avvicina anche a Rins e Zarco, ma non riesce a lottare per il podio con i due avversari, troppo distanti. 

L'ordine di arrivo

Il podio

Rivivi la diretta testuale

Questa la classifica piloti del Mondiale MotoGP dopo il Gran Premio della Malesia, diciottesimo appuntamento del calendario:

1. Marc Marquez (Esp) 321 punti

2. Andrea Dovizioso (Ita) 220

3. Valentino Rossi (Ita) 195

4. Maverick Viñales (Esp) 193

5. Alex Rins (Esp) 149

6. Johann Zarco (Fra) 149

7. Cal Crutchlow (Gbr) 148

8. Danilo Petrucci (Ita) 144

9. Andrea Iannone (Ita) 133

10. Jorge Lorenzo (Esp) 130

Costruttori:

1. Honda 427 punti

2. Yamaha 388

3. Ducati 363

4. Suzuki 213

5. KTM 56

6. Aprilia 54

 

MOTO2, BAGNAIA CAMPIONE DEL MONDO - Francesco Bagnaia, dopo una stagione da record, scrive il suo nome e quello dello Sky Racing Team VR46 nell'albo d'oro del Campionato del Mondo di Moto2. Per il giovane pilota italiano - cresciuto nell'orbita di Sky e della VR46 Riders Academy - e per la squadra, questo è il primo titolo iridato. "Per me il motociclismo è uno sport di squadra. Quando scendo in pista, ognuno di voi è con me. Ci sei tu, Pablo, che hai messo insieme una famiglia, non un Team. Gli insegnamenti di Vale e degli altri piloti dell'Academy. Il supporto di David, la "sopportazione" di Carola ed i sacrifici della mia famiglia. Idalio, i miei occhi fuori dalla pista. E poi Uccio, Elena, Remo, Luca, Carletto, Sergio, Miguel e Leo. Maro e tutta la sua squadra, Albi, Lalla, tutti i ragazzi della Moto3, Carlo, Elena, Babi, Gianluca, Ale, Cami. Senza di voi non sarei diventato grande. Non smetterò mai di ringraziarvi", dice "Pecco". 

MOTO3, MARTIN CAMPIONE - Jorge Martin si laurea Campione del Mondo della categoria cadetta con una gara d'anticipo. Lo spagnolo del Team Del Conca Gresini Moto3 ha sfoggiato numeri incredibili: 11 pole positions, 14 prime file, 7 vittorie, 9 podi globali. Il titolo di #Mart1nator va ad arricchire il palmares della Gresini Racing, affiancando il nome di Jorge Martin a quello di Dajijro Kato (2002) e Toni Elias (2010). Un'avventura, con il Team Del Conca Gresini, iniziata nel 2017. Oggi a Sepang Martin ha dominato e centrato un meritato primo titolo di campione del mondo nella classe Moto3. EDietro allo spagnolo al traguardio c'erano gli italiani Lorenzo Dalla Porta ed Enea Bastianini. Quinto Marco Bezzecchi, il rivale del campioncino del team Del Conca Gresini nella lotta per il titolo iridato. 

 

MOTOGP_34747245_114101