Fabio Quartararo
Fabio Quartararo

Sachsenring, 19 giugno 2021 – Qualifiche francesi nel gran premio di Germania di Moto gp. Johan Zarco ha preceduto Fabio Quartararo, terzo uno splendido Aleix Espargaro su Aprilia (la casa di Noale non era in prima fila dal 2000). Più in difficoltà gli italiani Bagnaia, Morbidelli e Rossi. Ma i favoriti della gara potrebbero essere altri, a partire proprio da Quartararo, passando per Miller e Oliveira.

Feeling

Le prove libere hanno visto un terzetto di piloti con un passo migliore e costante rispetto agli altri. Fabio Quartararo ha spremuto fino alla fine della durata le proprie gomme tenendo un passo costante e buono, considerate le condizioni calde di ambiente e asfalto. L’usura al Sachsenring è sempre alta e impattante, servirà gestire le gomme. Assieme a lui anche la Ktm di Miguel Oliveira e la Ducati di Jack Miller sono state efficienti al venerdì. Sembrerebbero loro tre ad avere qualcosa in più degli altri. In ripresa anche Marc Marquez, veloce sul giro secco e meno influenzato dal braccio sulla lunghezza gara. Potrebbe ottenere un buon piazzamento. Sarà da valutare Zarco, in pole position ma non efficientissimo al venerdì. Non sembra invece in lotta per la vittoria Pecco Bagnaia, l’italiano ha inseguito per tutto il weekend e non ha mostrato lo stesso passo del compagno di squadra. Stesso discorso per il campione del mondo in carica Mir, in difficoltà con la sua Suzuki e fuori dalla Q2. Nettamente nelle retrovie le Yamaha di Morbidelli, Rossi e Vinales, le cui gare, su un tracciato in cui è difficile superare, sarà in salita. Poi c’è l’Aprilia di Espargaro, terza in qualifica e reduce da un weekend interessante. Difficile lottare per la vittoria ma può arrivare un piazzamento prestigioso.

Strategie

Il tracciato del Sachsenring è molto probante per le coperture, soprattutto sulla spalla sinistra considerando la sequenza di quasi 16 secondi in piega verso sinistra prima della picchiata verso la Water Fall. Difficile ipotizzare il rischio dell’utilizzo di una gomma morbida, col rischio di andare incontro ad una elevata usura. La strategia più probabile, stando alle libere, dovrebbe essere una dura all’anteriore e una media al posteriore.

 

Leggi anche - Gran Premio Germania, orari tv