Brad Binder festeggia a Brno  (Ansa)
Brad Binder festeggia a Brno (Ansa)

Brno, 9 agosto 2020 - Brad Binder su Ktm si aggiudica a sorpresa il Gran Premio di Brno 2020 di Motogp. Sul difficile circuito della Repubblica Ceca, il pilota sudafricano centra il primo successo nela classe regina del Motomondiale davanti all'italiano Franco Morbidelli, splendido secondo su Yamaha Petronas dopo aver guidato la prima parte della gara, e a Johann Zarco, partito in pole position e costretto a un long lap penalty per una manovra su Espargaro, uscito di pista. Il francese della Ducati Avintia Racing torna sul podio dopo due anni, l'ultima volta era stata in Malesia nel 2018. Poi Alex Rins su Suzuki, quarto, e un buon Valentino Rossi, quinto e autore di una bella rimonta in sella alla sua Yamaha dopo essere scattato in decima posizione sulla griglia di partenza. Buon ritmo gara per il Dottore, a livello dei migliori. Qualche rimpianto resta per le deludenti qualifiche. Fosse partito più avanti, il podio era ancora una volta alla portata. Sesto Oliveira e solo settimo Fabio Quartararo, leader del Mondiale. Undicesima e dodicesima le Ducati di Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci. Deludente Maverick Vinales, soltanto quattordicesimo.

Classifica piloti

Ha faticato a trovare il ritmo Fabio Quartararo che tuttavia, grazie al settimo posto, sale a 59 punti incrementa comunque il proprio vantaggio in classifica piloti su un Vinales (42). In terza posizione sale Morbidelli (31), Rossi è settimo (27) in una graduatoria molto corta. Dal terzo all'ottavo ci sono solo quattro punti. Qui la nuova classifica piloti.

Motogp: rivivi la diretta

 

Moto3: vince Foggia

Dennis Foggia vince la Moto3. Il quarto appuntamento stagionale vede il pilota italiano in sella alla Honda del team Leopard trionfare per la prima volta, piazzandosi davanti al leader del Mondiale Albert Arenas (KTM) e al giapponese Ai Ogura (Honda), che completa il podio al termine della gara di Brno. Raul Fernandez, scattato dalla pole dopo aver monopolizzato l'intero weekend, chiude al sesto posto. Cadute per Tatsuki Suzuki, che aveva vinto in Andalusia ed era secondo nella classifica piloti, e per Jaume Masia mentre si trovava in lotta per la vittoria. In top-10 anche altri quattro italiani, vale a dire Nicolo' Antonelli quarto, Romano Fenati ottavo, quindi Tony Arbolino e Stefano Nepa.

Moto2: primo Bastianini

Enea Bastianini ha bissato il successo della gara in Andalusia. Il riminese, di nuovo in testa al mondiale piloti, ha prevalso sul britannico Sam Lowes. Completa il podio lo statunitense Joe Roberts. Luca Marini è giunto quarto.