Spielberg  (Austria), 12 agosto 2018 - Jorge Lorenzo vince il Gran Premio d'Austria e infiamma il finale di stagione di Motogp (rivivi qui la gara giro per giro). Il pilota della Ducati è protagonista di un duello senza esclusione di colpi negli ultimi giri con Marc Marquez: sorpassi e controsorpassi, con il maiorchino che ha infine la meglio sulla Honda numero 93 del connazionale. Peccato per Andrea Dovizioso che perde il contatto con i due di testa per non urtare Marquez e chiude terzo. Quarto il britannico Cal Crutchlow con la Honda Lcr che si lascia alle spalle il ternano della Ducati Pramac Danilo Petrucci e Valentino Rossi che, in sella alla Yamaha M1, recupera dalla 14esima posizione sulla griglia di partenza e chiude sesto con una grande rimonta. Dopo la gara di Zeltweg, Marquez consolida la sua leadership nella classifica piloti: sale a quota 201 e ha ora 59 punti di vantaggio su Rossi che conserva la seconda posizione a quota 142. Al terzo posto risale Jorge Lorenzo a 130 punti, quarto Dovizioso a 129.  Vinales, dodicesimo qui a Spielberg, è quinto a 113 punti. Poi Petrucci a 105, Zarco a 104 e Crutchlow a 103. Andrea Iannone, 13esimo oggi, segue a 84 punti. 

LE VOCI DEI PROTAGONISTI - "E' stata una vittoria incredibile, una delle mie migliori in MotoGp", dichiara un euforico Jorge Lorenzo. "Non mi aspettavo un Marquez così veloce all'inizio - racconta il maiorchino - voleva creare un margine di vantaggio, anch'io ho spinto cercando però di gestire gomme e benzina". Quindi il duello: "Poi, a dieci giri dalla fine, ho deciso di attaccare ma Marc era sempre lì". Sorpassi e controsorpasso: "Io andavo più forte in alcuni settori, soprattutto in salita - svela Jorge -, lui era molto forte in frenata, ma nell'ultimo giro non mi aspettava all'esterno e dopo che l'ho superato ho rischiato tantissimo in frenata".

Motogp Austria 2018, Lorenzo euforico. Rabbia Dovizioso: "Volevo vincere"

C'è rabbia nelle parole di Andrea Dovizioso, rabbia ma anche consapevolezza che, forse, più del terzo posto non poteva ottenere. "Purtroppo non sono riuscito a guidare come avrei voluto, poi ho finito le gomme - dice - Eravamo là davanti in tre con tre gomme diverse, ho cercato di superare Jorge ma era troppo difficile, forse ho sfruttato troppo le gomme o forse era la gomma sbagliata, comunque ho dovuto mollare troppo presto". Quanto al terzo posto: "Sono molto deluso - ammette - Abbiamo una buona velocità, volevo davvero vincere ma non ci sono riuscito. Ad ogni modo ha vinto un'altra Ducati".

Soddisfatto Marc Marquez. "Mi sono divertito molto, ho dato veramente tutto", dice.  "Sin dalla partenza ho spinto tantissimo per cercare di crearmi un vantaggio, pensavo di esserci riuscito ma mi hanno ripreso - spiega il leader del Mondiale - Quando la gomma ha cominciato a calare ho cercato di difendermi ma in rettilineo c'era una grande differenza. Ci ho provato ma ho almeno aumentato il vantaggio in classifica".

Motogp Austria 2018, orari tv

Classifica aggiornata piloti MotoGp

MOMENTI CLOU

Giro 28 - Lorenzo vince davanti a Marquez e Dovizioso

Giro 27 - Ancora Lorenzo che infila Marquez e torna in testa all'ultimo giro. 

Giro 26 - Immediata reazione di Lorenzo che si ributta dentro e passa Marquez. Controsorpasso di Marc che torna in testa

Giro 26 - Clamoroso Lorenzo: va largo in curva e si fa passare da Marquez che riprende il comando

Giro 25 - Lorenzo e Marquez attaccati, Dovizioso sembra accontentarsi della terza posizione. Rossi supera Rins: è sesto.

Giro 21 - Dovizioso fatica a rientrare su Lorenzo-Marquez

Giro 20 - Dovizioso tenta di chiudere sui due di testa. Valentino Rossi risale in settima posizione

Giro 19 - Lorenzo infila Marquez e passa al comando.

Giro 18 - Sorprasso e controsorpasso tra Lorenzo e Marquez. Dovizioso va largo in curva per non urtare la ruota del 93 della Honda e perde qualche metro. Ma resta in corsa

Giro 17 - Lorenzo tenta un attacco a Marquez, ma viene respinto

Giro 13 - Lorenzo ha praticamente ricucito il gap con Marquez ed è sugli scarichi del pilota Honda. Dovi sempre incollato a Jorge. Il terzetto al comando ha scavato un solco con gli avversari

Giro 11 - Le Ducati non mollano Marquez: Lorenzo è a meno di un secondo dallo spagnolo

Giro 10 - Rossi infila Espargaro ed è ottavo.

Giro 8 - Marquez guadagna ancora, Dovizioso incollato al posteriore di Lorenzo. 

Giro 6 - Marquez allunga sulle Ducati di Lorenzo e Dovizioso. Rossi risale un'altra posizione: è nono

Giro 4 - Rossi supera Iannone ed è decimo

Giro 2 - Marquez supera Lorenzo e passa al comando

Giro 1 - Dovizioso scatta davanti a tutti, ma pasticcia in curva con Marquez: ne approfitta Lorenzo che passa in testa. Rossi risale tre posizione in partenza: è 11esimo

- Terminato il 'warm up lap', si parte

VIDEO / La caduta di Marquez nel warm up

MotoGp, rivivi la gara giro per giro

MOTO2  - Successo italiano anche in Moto2, a tagliare per primo il traguardo è Francesco Bagnaia. Il pilota dello SKY Racing Team VR46 ha preceduto il portoghese Miguel Oliveira (Red Bull KTM Ajo) e altri due italiani: Luca Marini (SKY Racing Team VR46), terzo e Mattia Pasini (Italtrans Racing Team), quarto. Appena fuori dalla top ten Romano Fenati (Marinelli Snipers Team), undicesimo. La vittoria consente a Bagnaia di scavalcare Oliveira e tornare in testa alla classifica del Mondiale con tre punti di vantaggio sul pilota lusitano.