Austin, 20 aprile 2018 - Resta Andrea Iannone il più veloce dopo le prove libere 3 della MotoGp  sul circuito di Austin, in Texas, dove domenica si corre il Gp Usa 2018, terzo appuntamento stagionale del motomondiale. L'abruzzerse conserva nel combinato il miglior crono di ieri in 2'04'599, davanti a Marc Marquez - fra i pochi a migliorarsi e il più veloce della sessione odierna, a soli 9 millesimi dal tempo di ieri di Iannone - Maverick Vinales, con quarto tempo per Valentino Rossi. Nessuno ha migliorato significativamente le prestazioni del giorno precedente, anche perché negli ultimi minuti della sessione una piogga leggera ha iniziato a cadere sulla pista. Accedono al Q2 anche Zarco, Crutchlow, Rins, Dovizioso e Dani Pedrosa, alle prese con il dolore al polso operato solo pochi giorni fa. Dovranno passare per il Q1, fra gli altri, Aleix Espargaro e Danilo Petrucci. Incognita meteo che aleggia ora sulle qualifiche (live dalle 21.10) che decideranno pole position e griglia di partenza

Motogp Austin 2018, le qualifiche

LIBERE 3, RISULTATI E TEMPI

Motogp Austin 2018, orari tv (diretta Sky e Tv8)

Motogp Asutin 2018, rivivi qui sotto le prove libere 3 in diretta

Belen Rodriguez, showgirl e fidanzata di Andrea Iannone

LE LIBERE DI IERI - Nell'atteso duello tra Rossi e Marquez, ieri si è intromesso Andrea Iannone che con la sua Suzuki ha fatto registrare il miglior tempo al termine della seconda sessione. Con il tempo di 2'04''599 il pilota di Vasto aveva staccato di 56 millesimi Marc Marquez (Honda) che aveva dominato le libere 1. Valentino invece si era accontentato del quarto tempo, a +0.359 dall'abruzzese.

Iannone, su gomme morbide, è riuscito, con un superbo giro all'ultimo tentativo, a precedere lo spagnolo, campione in carica, con la gomma dura nel posteriore. Ma Marquez, protagonista di una scivolata a 20 minuti dalla fine, la prima questa stagione, ha mostrato che, polemiche argentine a parte, in pista resta quelllo da battere.

Le Yamaha comunque sorridono: il terzo tempo, con un ritardo di 264 millesimi, di Maverick Vinales davanti al compagno di team Rossi fa ben sperare. Il 'Dottore' aveva chiuso la prima sessione alle spalle di Marquez. 

SANZIONI - Intanto, in seguito alla lite in Argentina, la Dorna farà scattare sanzioni più dure per i piloti e commissari di gara. La Safety Commission voluta da Carmelo Ezpeleta, ceo della Dorna, si è riunita ieri notte. Al termine Danilo Petrucci ha raccontato quanto detto: "Carmelo ci ha invitati sin dall'inizio a parlare dei fatti accaduti, e ha annunciato che da adesso in poi le decisioni saranno più severe. Si deciderà caso per caso", ha spiegato il pilota del team Alma Pramac Racing ai microfoni di Sky Sport. E non è mancata la tensione: "Appena siamo arrivati abbiamo iniziato subito a litigare tra noi piloti. Poi Carmelo ha detto che il passato e quelle decisioni non si potevano cambiare, e che da oggi in poi si sarà più severi, così i piloti più aggressivi capiranno". 

AUSTIN, IL RICORDO DI NICKY HAYDEN

 

MOTO 3 , RISULTATI E TEMPI - E' Lorenzo Dalla Porta (Leopard Racing) il dominatore della terza sessione di prove libere della Moto3. L'italiano fa segnare il milgior crono in 2'17"499, davanti a Jorge Martin, più veloce ieri.