Fabio Quaratararo
Fabio Quaratararo

Aragon, 21 settembre 2019 – Oltre alla griglia di partenza, a influenzare il risultato del Gran Premio di Aragon in Motogp ci sarà sicuramente la scelta strategica sulle gomme. Per la gara sul tracciato spagnolo, 10 curve a sinistra e 7 a destra, Michelin ha scelto tre mescole (morbida, media e dura) con anteriore simmetrico e posteriore asimmetrica con spalla sinistra più dura. Vediamo quali possono essere le scelte dei principali piloti domani.

QUALCUNO RISCHIERA’ LA MORBIDA? – Come sempre, è complicato prevedere con esattezza la possibile strategia dei vari piloti, ma qualche analisi si può fare. Il tracciato è lungo, ma non così duro per le gomme, tanto da poter indurre qualche pilota a utilizzare la morbida al posteriore. Ad esempio, in Fp3 Marquez ha inanellato una serie di giri impressionanti da gara con gomma morbida posteriore, per lui media anteriore e morbida posteriore? In casa Yamaha, con i soliti problemi di trazione, difficile pensare ad una scelta simile. Probabilmente, i quattro piloti della casa dei tre diapason (Quartararo, Vinales, Rossi e Morbidelli) dovrebbero prediligere una scelta media anteriore e media posteriore. In casa Ducati, invece, si potrebbe cercare di facilitare il grip con una scelta morbida posteriore e media anteriore, una soluzione che Dovizioso ha provato in Fp3.