Rossi e alle sue spalle Dovizioso
Rossi e alle sue spalle Dovizioso

Milano, 2 aprile 2020 - La notizia era nell'aria e di conseguenza l'ufficialità di certo non sorprende: la Fim, l'Irta e la Dorna hanno deciso di rinviare il Gran Premio di Motogp in programma sul circuito di Le Mans. La corsa sarebbe dovuta andare in scena nel weekend del 15-17 maggio e allo stato attuale delle cose non è dato sapersi quando ci sarà modo recuperarla, come d'altronde la tappa a Jerez de la Frontera, saltata una settimana fa e che secondo il calendario originario avrebbe dovuto precedere di 14 giorni quella in terra transalpina. 

La confusione insomma continua a regnare sovrana e pure il Gp del Mugello, fissato per il 31 maggio, sembra destinato a essere posticipato. Ma allora quando si potrà assistere al debutto della classe regina? Una domanda a cui nessuno in questo momento può rispondere con assoluta certezza. Dando uno sguardo al programma, pare complicato pensare di scendere in pista il 7 giugno in Catalogna. Qualche possibilità in più c'è l'hanno il Gp del Sachsenring, in Germania (21 giugno), e quello di Assen, in Olanda (28 giugno).

Ma l'appuntamento più verosimile per attendersi l'esordio di Valentino Rossi e soci è quello in Finlandia del 12 luglio, quando ci si augura vivamente che la situazione, se non alla normalità, sia tornata perlomeno tale da permettere la sicurezza di piloti, addetti ai lavori e spettatori.