Mercoledì 24 Luglio 2024
Manuel Minguzzi
Motomondiale

MotoGp, Bagnaia: “Grande feeling con la Ducati”. Honda presenta reclamo per Marquez

L’iridato, reduce dalla doppietta di Portimao, è carico per il weekend di Termas de Rio Hondo. Non ci sarà lo spagnolo per infortunio, ma il team fa appello contro il double long lap penalty

Pecco Bagnaia

Pecco Bagnaia

Doppietta a Portimao e subito leadership della classifica mondiale. Pecco Bagnaia impeccabile in Portogallo con la sua Ducati, perfetto nella sprint Race, ancora di più in gara dove ha condotto con margine di sicurezza per battere Maverick Vinales su Aprilia. La Ducati approccia dunque nella maniera migliore il mondiale 2023 che vedrà subito il secondo weekend di gara in Argentina dal 31 marzo al 2 aprile. Tra l’altro, gli avversari più pericolosi di Pecco sono in difficoltà, con Fabio Quartararo imbrigliato da una Yamaha poco competitiva e un Marc Marquez lontano parente di quello di un tempo e con addosso le polemiche per lo strike con Jorge Martin e Miguel Oliveira a Portimao.

Bagnaia: “Ho grande feeling con la moto”

Arriva con grande fiducia il campione del mondo in carica al gran premio di Argentina sul circuito di Termas de Rio Hondo. C’è ottimo feeling tra Pecco e la sua Ducati, che continua a progredire, mentre i rivali cercano di avvicinarsi e oggi Aprilia e Ktm sembrano in risalita mentre sono le altre Ducati satellite a rappresentare la schiera di rivali da guardare dopo il podio di Marco Bezzecchi a Portimao. Ad inseguire le giapponesi che invece per anni sono state dominatrici. Ed eccola qui la fiducia di Pecco a due giorni dal fine settimana sudamericano: “A Portimao è stato tutto perfetto e spero di ripetermi anche in Argentina - le sue parole - Il mio feeling con la moto è incredibile e sono fiducioso per qualsiasi condizione di gara”.Quella di Bagnaia sarà l’unica Ducati ufficiale in gara data l’assenza di Enea Bastianini per la frattura della scapola rimediata in Portogallo a causa di una caduta con Luca Marini. Il pilota romagnolo non sarà operato: “Auguro una pronta guarigione ad Enea e spero possa essere dei nostri a Austin”. Ducati dunque concentrata su Pecco e sarà diverso il lavoro da fare in Argentina rispetto al Portogallo, dove c’era già una buona base per gli assetti dopo le giornate di test della settimana precedente. A Termas si partirà tutti da zero: “Dovremo sfruttare ogni sessione al meglio”, il commento di Bagnaia che approccerà il secondo gran premio ancora con i galloni del favorito.

Reclamo Honda contro la sanzione

Ci saranno però tante assenze, oltre a Bastianini saranno fuori anche Miguel Oliveira e Pol Espargaro, per le cadute di Portimao, e soprattutto Marc Marquez a causa della frattura alla mano. Sullo spagnolo è polemica, i colleghi lo attaccano per il suo stile di guida spericolato, mentre la Honda ha fatto ricorso contro la sanzione Fim. Marquez è stato sanzionato con un doppio long lap penalty da scontare in Argentina, ma l’infortunio alla mano gli farà saltare il gran premio e con esso Honda sperava di sgravarsi anche della penalità, ma la Fim ha diramato un nuovo comunicato per specificare che la sanzione dovrà essere scontata al gran premio di rientro in gara dell’otto volte campione del mondo. Honda non ci sta e preannuncia reclamo: “In relazione alla penalità imposta dalla FIM a Marc Marquez per l’incidente nella gara del Gran Premio del Portogallo, il team Repsol Honda considera che la modifica della sanzione abbia consistito in un cambio di criterio su quando si debba applicare la suddetta. Questa modifica è stata dettata dalla FIM due giorni dopo che la sanzione iniziale fosse stata definitiva - si legge nella nota Honda - Per questo, il team Repsol Honda ha intenzione di usare tutte le vie e i mezzi che la normativa vigente offre in difesa dei propri diritti e interessi legittimi, che considera vulnerati come conseguenza dell’ultimo accordo adottato, e in particolare ha presentato nella dovuta forma l’Appello ai Commissari d’Appello FIM”.

Leggi anche - Frattura alla mano per Marquez, salta il gp di Argentina