Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet Accedi al tuo account Clicca qui per accedere al tuo account WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute Itinerari

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

Fenati licenziato dal team Marinelli Snipers. "Inqualificabile"

Rescisso il contratto al pilota marchigiano dopo la follia in Moto 2 a Misano. Lui si scusa: "Non sono stato un uomo". Manzi: "Mi ha tirato il freno mentre viaggiavo a 217 km all'ora: poteva ammazzarmi"

Ultimo aggiornamento il 11 settembre 2018 alle 08:00
Romano Fenati tira la leva del freno anteriore a Manzi (Ansa)

Misano Adriatico, 10 settembre 2018 - Il colpo di testa al Gp di Misano costa caro a Romano Fenati. Il team di Moto 2 Marinelli Snipers ha infatti rescisso il contratto con il pilota marchigiano, che ieri in gara ha tirato il freno a Manzi. Un "comportamento antisportivo, inqualificabile, pericoloso e dannoso per l'immagine di tutti", si legge in una nota della squadra.  "Con rammarico dobbiamo constatare che il suo gesto irresponsabile ha messo in pericolo la vita di un altro pilota e non può essere scusato in alcun modo". 

LEGGI ANCHE Fenati, mamme contro. "Poteva ucciderlo", "Basta gogna"

Poco dopo il pilota ammette le sue colpe in un comunicato ufficiale pubblicato sul suo sito: "Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo - si legge -. Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno. Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo!". Prosegue: "Le critiche sono corrette e comprendo l'astio nei miei confronti. È uscita un'immagine di me e dello sport tutto, orribile. Io non sono cos, chi mi conosce bene lo sa".

Fenati, follia a 250 chilometri orari a Misano. La madre: "Minacce di morte"

Stefano Manzi da parte sua non perdona. "Viaggiavo a 217 chilometri orari, Fenati mi ha affiancato in rettilineo e con la sua mano sinistra ha tirato la mia leva del freno anteriore. Come ho fatto a rimanere in piedi, non lo so". Un gesto "imperdonabile", che "mette a rischio la vita degli altri piloti". Ma la sua scuderia, la Forward Racing Team, ha annunciato che non presenterà alcun esposto in Procura o agirà per vie legali nei confronti. "No - ha puntualizzato al telefono - siamo comunque molto amareggiati per quanto accaduto anche perché ci rendiamo conto che questi ragazzi vengono seguiti da tantissime persone, da tantissimi giovani, ragazzini che li vedono come degli eroi e devono essere di esempio per tutti quelli che guardano. Quindi - ha aggiunto riferendosi a Fenati che sarebbe dovuto essere parte della squadra nel 2019 - la storia si chiude qui: non fa più parte del nostro progetto".

Fenati ieri è stato escluso subito dalla gara per guida irresponsabile e bandito dai prossimi due Gp. Ora può dire addio al Mondiale. 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.