Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
3 ago 2022
riccardo galli
Sport
3 ago 2022

Motomondiale, arriva il primo team tutto rosa

Piloti donna, ma anche meccanici, addetti alle gomme e tecnici in pista: appuntamento ad Aragon in Moto3, ma l’obiettivo è la MotoGp

3 ago 2022
riccardo galli
Sport
Maria Herrera in sella alla moto del team MTA in vista del Gp di Aragon; alla sua destra Aurora Angelucci di Angeluss
Maria Herrera in sella alla moto del team MTA in vista del Gp di Aragon; alla sua destra Aurora Angelucci di Angeluss
Maria Herrera in sella alla moto del team MTA in vista del Gp di Aragon; alla sua destra Aurora Angelucci di Angeluss
Maria Herrera in sella alla moto del team MTA in vista del Gp di Aragon; alla sua destra Aurora Angelucci di Angeluss
Maria Herrera in sella alla moto del team MTA in vista del Gp di Aragon; alla sua destra Aurora Angelucci di Angeluss
Maria Herrera in sella alla moto del team MTA in vista del Gp di Aragon; alla sua destra Aurora Angelucci di Angeluss

di Riccardo Galli

Tutte ragazze. In sella, ovviamente, ma anche al box e sulla pitlane. Meccanici, addetti alle gomme, tecnici di pista. Sì, tutte ragazze. Accadrà nel grande circo del Motomondiale, in Moto3 (appuntamento al Gp di Aragon) e poi...

"Il mio, il nostro, obiettivo – racconta Aurora Angelucci, l’ideatrice del progetto – è quello di arrivare ad avere un team di sole donne in MotoGp".

Bella prospettiva, senza dubbio e da dove parte questa sfida?

"Sono sempre stata appassionata di motociclismo, seguivo le gare, il paddock. Vedevo e ho sempre visto tante donne frequentare il mondo delle due ruote, ma poi ho scoperto che in 73 anni di storia del Mondiale, solo una dozzina o poco più erano state protagoniste in pista... Praticamente niente".

Ok, ma fra il pensare questo e mettersi in testa l’idea di organizzare un team...

"Perchè no? E comunque prima di arrivare a parlare del team, ho fatto un passo che credo sia stato fondamentale. A marzo ho voluto creare l’Angeluss Women Sport Managment, una vera e propria Academy, una scuola a 360 gradi, che cura l’immagine, la persona, la crescita e la prestazione sportiva di ragazze che vogliono correre in moto. Si sono avvicinate in tante e due ragazze sono già in pista al Civ e all’Europeo".

Ed eccoci al Mondiale, che sensazione fa esserci arrivati?

"E’ una soddisfazione enorme. Sì, saremo in pista ad Aragon con il team MTA, in Moto3. Maria Herrera, conosce la categoria, ha avuto buone esperienze, è una pilota molto brava, ha accettato la nostra proposta e sono convinta che con questa wild card inizierà una bellissima avventura".

Primo team al Mondiale soltanto di ragazze: e gli... avversari maschi come l’hanno presa?

"E’ un qualcosa di così nuovo e unico che ovviamente ha creato tanta curiosità. So che molti team, forse più che dei singoli piloti, hanno chiesto come fosse strutturato il nostro progetto e anche questo è già un risultato".

Messaggi e in bocca al lupo particolari?

"Massimo Rivola, numero uno di Aprilia si è interessato a noi, poi vedremo che accadrà dopo la gara di Aragon. So bene che ci aspetta un’avventura non facile, ma io sono ottimista di natura".

Aurora, conferma che il suo sogno rimane la MotoGp?

"Altro che. Credo sarebbe e sarà davvero bello vedere nella classe regina una squadra, un team, tutto al femminile e magari in grado di dire la sua in qualche gara".

La parola a Maria Herrera, che sarà in pista ad Aragon con la moto del team MTA. La pilota spagnola è impegnata nel Mondiale MotoE (Aspar), ma vanta già una bella esperienza in Moto3 dove è ’apparsa’ per tre stagioni e in più di una gara è andata a punti.

"Sono molto felice – sorride – di far parte di questo progetto e penso che l’obiettivo del team Angeluss sia aiutare i futuri piloti e spianare loro la strada verso obiettivi importanti".

Tutte donne in una squadra del Motomondiale, che effetto le farà?

"Dare visibilità a un team al 100 per cento femminile è un’iniziativa che ha subito catturato la mia attenzione. Sarà un’esperienza straordinaria, durante la quale potrò rivivere le emozioni delle mie gare in Moto3 del passato".

Quando Aurora Angelucci l’ha chiamata per la wild card di Aragon...

"Ho subito accettato pensando di a ver davanti a me un’opportunità straordinaria".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?