L’arrivo vincente a Innsbruck di Gianni Moscon, 27 anni, ora leader al Tour of the Alps
L’arrivo vincente a Innsbruck di Gianni Moscon, 27 anni, ora leader al Tour of the Alps
Messaggi azzurri al Giro d’Italia: li spediscono Gianni Moscon, che al Tour of The Alps torna al successo dopo due anni e mezzo, e Vincenzo Nibali, che pochi giorni dopo la caduta in cui si è fratturato il polso vede lievitare l’ottimismo sulla sua presenza alla corsa rosa. Da una frattura e da molte altre...

Messaggi azzurri al Giro d’Italia: li spediscono Gianni Moscon, che al Tour of The Alps torna al successo dopo due anni e mezzo, e Vincenzo Nibali, che pochi giorni dopo la caduta in cui si è fratturato il polso vede lievitare l’ottimismo sulla sua presenza alla corsa rosa.

Da una frattura e da molte altre disavventure riemerge prepotente Moscon, trentino che proprio oggi festeggia 27 anni. Per tornare al successo sceglie le strade di Innsbruck, la città austriaca dove vive e dove nel 2018 ha disputato un ottimo mondiale. Sceglie anche l’attimo giusto per prendere in contropiede tutti: schizza dal gruppo tre chilometri dall’arrivo, sfrutta il ritorno di Andersen che lo riaggancia e lo stende con una volata autoritaria, regalandosi tappa e prima maglia di leader.

"E’ stato frustrante saltare le classiche per via dello scafoide rotto (a fine febbraio in Belgio, ndr), ma non ho perso la voglia, mi sono allenato bene e oggi raccolgo i frutti", dice Moscon, che al Giro d’Italia farà parte della scorta di Bernal.

Al Giro si avvicina anche Vincenzo Nibali, lanciatissimo sulla via del recupero: ieri è sceso a Forlì, al Fisiology Center di Fabrizio Borra, rieducatore di grandi campioni da Pantani in giù, per realizzare un tutore che gli consenta di tenere il polso lesionato nella corretta posizione sul manubrio. Con questo apparecchio, il siculo potrebbe presto allenarsi in bici: dalla motivazione con cui sta affrontando la rieducazione, vederlo al via da Torino per la prima tappa della Corsa Rosa l’8 maggio è una scommessa facile.

a. cos.