Ronaldo beffato, dovrà fare i playoff
Ronaldo beffato, dovrà fare i playoff
Ronaldo e Ibrahimovic possono andare ai mondiali, ma dovranno passare per i playoff dopo i risultati di ieri che hanno promosso direttamente la Serbia e la Spagna, lasciando Portogallo e Svezia al secondo posto. Si va completando il quadro delle squadre qualificate per il mondiale anche negli altri gironi. Ieri sera si sono giocati due veri e propri...

Ronaldo e Ibrahimovic possono andare ai mondiali, ma dovranno passare per i playoff dopo i risultati di ieri che hanno promosso direttamente la Serbia e la Spagna, lasciando Portogallo e Svezia al secondo posto.

Si va completando il quadro delle squadre qualificate per il mondiale anche negli altri gironi.

Ieri sera si sono giocati due veri e propri spareggi: il Portogallo di Ronaldo è stato beffato in casa in extremis, dopo aver avuto in mano la qualificazione fino al 90’ grazie al gol di Sanches, al quale aveva risposto Tadic. Ma la Serbia è passata al 90’ con Mitrovic firmando l’1-2 e il sorpasso in vetta. Classifica finale del girone A: Serbia 20, Portogallo 17.

Nel gruppo B Morata all’86’ ha firmato la vittoria della Spagna 1-0 sulla Svezia di Ibra, entrato al 73’. Classifica: Spagna 19, promossa, Svezia 15, ai playoff.

Ieri anche la Croazia di Brozovic e Pasalic ha ottenuto il pass diretto battendo per 1-0 a Spalato la Russia grazie ad un autogol di Kudryashov, mandando proprio i russi, superati in extremis, ai playoff. Sabato si erano già qualificate anche Belgio e Francia, dopo Danimarca (ai playoff la Scozia) e Germania.

Nelle altre due partite del gruppo H la Slovacchia ha battuto 6-0 Malta e la Slovenia ha sconfitto 2-1 Cipro.

Francia e Belgio si erano qualificate sabato battendo rispettivamente il Kazakistan per 8-0, con Mbappe’ autore di quattro gol, e l’Estonia per 3-1.

Nel girone della Germania, il gruppo J, spera ancora la Macedonia che ha mantenuto il secondo posto e l’accesso ai playoff battendo a Skopje l’Islanda per 3-1 (doppietta di Elmas, Alioski), eliminate la Romania nonostante il 2-0 (Man e Bancu) a Vaduz sul Liechtenstein, e l’Armenia sconfitta dai tedeschi 4-1 (Gundogan doppietta, Havertz e Hofmann, rigore di Mkhitaryan).