di Ubaldo Scanagatta La notiziona arriva di primo mattino. Daniil Medvedev, n.2 del mondo è positivo al Covid. Deve dare forfait a Montecarlo. Primo top-ten dopo Novak Djokovic (13 giugno 2020) a restare contagiato. E si era allenato in questi giorni con Nadal. Nel tabellone si è così aperta una mini-autostrada per il campione dell’ultima edizione del torneo (2019) Fabio Fognini che gioca meglio del previsto...

di Ubaldo Scanagatta

La notiziona arriva di primo mattino. Daniil Medvedev, n.2 del mondo è positivo al Covid. Deve dare forfait a Montecarlo. Primo top-ten dopo Novak Djokovic (13 giugno 2020) a restare contagiato. E si era allenato in questi giorni con Nadal.

Nel tabellone si è così aperta una mini-autostrada per il campione dell’ultima edizione del torneo (2019) Fabio Fognini che gioca meglio del previsto contro il serbo Kecmanovic e oggi parte favorito con Thompson, poco “terraiolo”. Fabio è il primo dei 4 azzurri che vincono tutti in due set, tutti curiosamente cedendo appena 7 game. C’è un quinto vincitore dei 9 azzurri al via. E’ il siciliano di Avola Salvatore Caruso: lui impiega 3 set ma è contento così, come Sinner, Sonego e Cecchinato che hanno vinto duelli per nulla scontati. L’avversario di Sinner, Ramos Vinolas, 4 anni fa nel Principato era giunto in finale. Non è purtroppo una sorpresa per me che abbia perso Berrettini, oggi top 10 solo per via di una classifica dai punti Atp congelati per a causa del Covid. Matteo era fermo da Melbourne, oltre 2 mesi fa, per uno strappo addominale. Ha cominciato con prudenza e ha perso subito il servizio. Poi ha sempre inseguito invano. 3 soli ace contro lo spagnolo (e un po’ russo) Davidovich Fokina dicono molte cose.

Ma oggi, intorno all’ora di pranzo (diretta Sky e Supertennis) c’è uno dei duelli più attesi dell’intero torneo: Sinner contro Djokovic. Favorito il serbo che però, attenzione, si ritrova nelle condizioni di Berrettini. Non ha più giocato da Melbourne e un analogo infortunio. Non è certo favorito Caruso con Rublev. Mentre Cecchinato sogna di ribattere Goffin come al Roland Garros 2018, quando “esplose”. Ma è dura, come per Sonego con Zverev.

Risultati: Sinner b.Ramos Vinolas 63 64, Cecchinato b.Koepfer 64 63, Sonego b.Fucsovics 63 64, Fognini b.Kecmanovic 62 75; Caruso b.Catarina 67 76 63, Davidovich-Fokina b.Berrettini 75 63, Carreno Busta b.Travaglia 75 76, Hurkacz b.Fabbiano 63 36 63.

Su www.ubitennis.com cronache e interviste per 8 match azzurri. Oggi tutto su Djokovic-Sinner e Sonego-Zverev.