Lindsey Vonn (Ansa)
Lindsey Vonn (Ansa)

Are (Svezia), 10 febbraio 2019 - "Non chiuderò la mia carriera tra le reti" aveva dichiarato Lindsey Vonn dopo la caduta in Super-G, e aveva ragione lei. Reazione da campionessa per regalare un finale degno di una carriera straordinaria. Vonn vince la medaglia di bronzo in discesa libera ai Mondiali di Are, ultimo premio per una delle più grandi sciatrici di sempre, costretta ad arrendersi solo a Stuhec e Suter.

Una gara splendida con il pettorale tre che l'ha proiettata subito in testa davanti a Rebensburg grazie a una conduzione esemplare nella parte centrale di una discesa purtroppo abbassata e accorciata di una trentina di secondi che ha reso meno completa la prova mascherandola da Super-G. Trionfale è stata la prova di Ilka Stuhec, capace di battere una Vonn che stava resistendo agli attacchi di tutte le big: quasi mezzo secondo dato dalla slovena alla statunitense a legittimare quella che è stata una stagione nel suo segno.

Tra le due si è infilata poi Corinne Suter, già medagliata in Super-G e unica del secondo gruppo capace di mettere in discussione le prime posizioni, tanto da strappare una splendida medaglia d'argento che la conferma tra le atlete da non sottovalutare mai in queste condizioni.

Gara rivedibile per le italiane, forse caricate troppo di aspettative dopo l'ottima prova in Supergigante. La migliore è Nicole Delago con il sesto tempo a 0.62 dal primo posto e a 0.13 dal podio di Lindsey Vonn. Non riesce a replicare la medaglia del Super-G Sofia Goggia, oggi mai realmente competitiva se non nei primi due settori, che chiude in quindicesima posizione a 1.02 dal primo posto dietro anche a Nadia Fanchini, quattordicesima a un secondo esatto. Francesca Marsaglia, scesa in condizioni molto sfavorevoli di visibilità, chiude al ventisettesimo posto.Ora le speranze femminili di medaglia sono riposte nel gigante con le prove di Brignone e Bassino.

1. Ilka Stuhec (SLO) 1:01.74
2. Corinne Suter (SUI) +0.23
3. Lindsey Vonn (USA) +0.49
4. Stephanie Venier (AUT) +0.53
5. Ragnhild Mowinckel (NOR) +0.59
6. Nicol Delago (ITA) +0.62
7. Ramona Siebenhofer (AUT) +0.64
8. Lara Gut-Behrami (SUI) +0.78
9. Tamara Tippler (AUT) +0.81
9. Nicole Schmidhofer (AUT) +0.81
14. Nadia Fanchini (ITA) +1.00
15. Sofia Goggia (ITA) +1.02