23 mar 2022

Da Messi a Neymar, le grandi già al traguardo

Brasile, Argentina, Germania, Francia e Inghilterra tutte promosse al primo turno: rischia l’Uruguay, quante sorprese in Africa

A meno di otto mesi dal via del Mondiale invernale in Qatar - dal 21 novembre al 21 dicembre - ci sono ancora 17 posti a disposizione considerando il girone sudamericano, l’epilogo del girone asiatico e gli spareggi africani ed europei. Procediamo con ordine.

LE QUALIFICATE

Sono: Qatar (paese ospitante), Germania, Danimarca, Brasile, Francia, Belgio Croazia, Spagna, Serbia, Inghilterra, Svizzera, Olanda, Argentina, Iran, Corea del Sud.

EUROPA

Le prime di ogni girone hanno ottenuto la qualificazione diretta. Restano a disposizione soltanto tre posti. Se li giocano tre gruppi con quattro squadre e per ciascuno si disputano semifinali e finali. Chi vince la finale accede al Mondiale, le altre vanno a casa. Il conflitto in Ucraina ha creato una situazione molto difficile. Nel primo gruppo e per ovvi motivi, Scozia-Ucraina è rinviata a giugno, sperando che si giochi. L’altro match è tra Galles e Austria. Nel gruppo B, con l’esclusione della Russia decisa dalla Fifa, la Polonia accede direttamente alla finale e incontrerà la vincente tra Svezia e Repubblica Ceca. Il terzo raggruppamento è quello dell’Italia, opposta alla Macedonia del Nord, mentre l’altra finalista uscirà dalla sfida tra Portogallo e Turchia. Si gioca il 24 e il 29 marzo.

AFRICA

In Africa il sistema di qualificazione era diverso rispetto all’Europa. Le sfide si sono sviluppate in tre diversi capitoli, con l’ultimo che mette di fronte le dieci vincenti dei gironi in gare di andata e ritorno per determinare le cinque squadre che voleranno in Qatar. Le partite sono: Egitto-Senegal; Camerun-Algeria; Ghana-Nigeria; Congo-Marocco; Mali-Tunisia. Si gioca tra il 24 e il 29 marzo.

SUDAMERICA

Come da tradizione, il calcio sudamericano se la gioca con il classico girone all’italiana. E una classifica che, prima delle ultime due giornate in programma il 24 e il 29 marzo, ha emesso due verdetti: Brasile e Argentina hanno già timbrato il passaporto. Anche l’Ecuador è a un passo dalla qualificazione, mentre la lotta pe ril 4° posto è serrata, con quattro squadre in appena cinque lunghezze. La quinta classificata, invece, giocherà uno spareggio con gara secca contro la vincente dello spareggio asiatico in programma a metà giugno (13 o 14) in Qatar.

La Classifica: Brasile 39, Argentina 35, Ecuador 25, Uruguay 22, Perù 21, Cile 19, Colombia 17, Bolivia 15, Paraguay 13, Venezuela 10.

ASIA

Anche in Asia siamo al terzo capitolo del cammino verso la qualificazione che mette in scena due gironi da sei squadre.

Gruppo A: Iran 22 punti, Corea del Sud 20, Emirati Arabi 9, Libano 6, Iraq 5, Siria 2.

Gruppo B: Arabia Saudita 19, Giappone 18, Australia 15, Oman 8, Cina 5, Vietnam 3.

Le prime due timbrano il passaporto per il Qatar, le terze si affrontano nello spareggio per poi accedere all’ulteriore spareggio intercontinentale con una sudamericana. Nel Gruppo A Iran e Corea del Sud si sono qualificate. Manca la terza classificata che accederà agli spareggi. Nel Gruppo B situazione aperta tra Arabia Saudita, Giappone e Australia.per decidere le prime tre piazze. Le ultime due giornate si giocano il 24 e 29 marzo.

NORD E CENTRO AMERICA

Anche qui girone all’italiana. Le prime tre si qualificano, la quarta gioca lo spareggio intercontinentale contro una rappresentativa dell’Oceania. Il Canada è a un passo dal Qatar, mentre Stati Uniti, Messico, Panama e Costa Rica si giocano tutto. Le ultime tre giornate il 24, 27 e 30 marzo.

La Classifica: Canada 25; Stati Uniti e Messico 21, Panama 17, Costa Rica 16, El Salvador 9, Giamaica 7, Honduras 3.

OCEANIA

Il Covid ha stravolto le tempistiche, ma finalmente si gioca. Due gironi da quattro squadre e le prime due promosse ai playoff che si giocheranno (semifinale e finale) il 27 e il 30 marzo a Doha. Chi vince gioca uno spareggio contro la quarta classificata del giorone Nord-Centro America. Le squadre sono: Nuova Zelanda, Isole Salomone, Nuova Caledonia, Tahiti, Fiji, Papa Nuova Guinea, Vanuatu e Isole Cook.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?