Brasile-Messico 2-0 (Ansa)
Brasile-Messico 2-0 (Ansa)

Samara, 2 luglio 2018 - Il Brasile continua la sua tradizione positiva con il Messico e accede ai quarti di finale al termine di una partita vibrante e spettacolare. Dopo un primo tempo difficile, con i messicani più volte vicini al gol, i verdeoro passano con le reti di Neymar e Firmino.

Belgio-Giappone, segui la diretta

GUARDADO E LOZANO SCATENATI - Partita fin dai primi istanti emozionante. Il Messico non mostra paura e affronta a viso aperto un Brasile non scintillante. I primi minuti sono di apprensione per Allisson che deve subito mettere i pugni su un insidioso cross di Guardado, mentre nel primo quarto d’ora tocca a Felipe Luis e Casemiro intervenire alla disperata in area per sventare le conclusioni a botta sicura di Lozano e Herrera. I messicani sono scatenati, soprattutto sulle corsie dove Vela e Lozano pungono e offendono senza disdegnare la fase di copertura. Si vede il Brasile al 24’ con un dribbling secco di Neymar in area che poi da posizione defilata trova la ribattuta di Ochoa. Al 33’ ancora Brasile con Gabriel Jesus che costringe Ochoa alla respinta, sul tap in di Coutinho è decisivo Salcedo. Alla fine del primo tempo il risultato è di zero a zero ma la partita è altamente spettacolare.

Brasile-Messico, rivivi diretta

NEYMAR SBLOCCA – Tempo 5 minuti della ripresa e la partita si mette in discesa per i pentacampeon. Neymar inizia l'azione e smarca Willian con un colpo di tacco, il compagno ricambia con un assist perfetto da sinistra per il più facile dei tap-in: 1-0 e O’Ney in gol. Reagisce subito il Messico con Vela che reclama un rigore per un intervento da tergo in area di Thiago Silva, ma il difensore tocca prima il pallone. I messicani piano piano si sfaldano e lasciano aperta la porta al contropiede brasiliano. I verdeoro hanno l’occasione di raddoppiare al 59’ quando Wagner pesca tutto solo Paulinho a centroarea, Ochoa respinge con i riflessi. Nel frattempo ammonito Casemiro che salterà i quarti di finale. Dall’altra parte il c.t. Osorio sostituisce il Chicharito per fare spazio a Jimenez e subito Vela impegna Allisson dalla distanza su azione iniziata proprio dal neo entrato. Ma c’è un Brasile diverso, soprattutto un Willian che disegna calcio con le sue scorribande. Al 66’ diagonale deviato da campione da Ochoa in angolo. Il Messico si sbilancia e il raddoppio è nell’aria, arriva a 2 dal termine con Neymar che sfugge a sinistra e calcia di destro in porta, piede di Ochoa ma arriva Firmino per il due a zero che chiude i giochi. Ora per i verdeoro la vincente di Belgio-Giappone, ma senza Casemiro squalificato.

Mondiali 2018, per la Colombia arriva il tabù Inghilterra. E senza James Rodriguez

Inghilterra, con la Colombia la grande occasione

Favola Svezia: da intrusa ad ammazza-grandi

Mondiali 2018, la Svizzera cerca la storia contro la Svezia

image