La Norvegia vince la staffetta maschile
La Norvegia vince la staffetta maschile

Pokljuka (Slovenia), 20 febbraio 2021 - Altro giro, altra vittoria: la Norvegia quasi imbattibile nelle prove a squadre di questi Mondiali di biathlon, dove solamente la staffetta mista singola non ha portato la medaglia d'oro. Il quartetto composto da Laegreid, i fratelli Boe e Christiansen ha dominato sin dalla prima frazione costringendo le altre a battagliare per le medaglie rimanenti.

La gara

Gara dura sin da subito con Norvegia e Italia che provano a fare la differenza: il quartetto azzurro si perde nei bersagli in piedi, una costante in tutte le frazioni, e per questo la Norvegia scappa. Laegreid getta le basi, Tarjei Boe se ne va, Johannes Boe uccide la gara e Christiansen arriva a braccia alzate al traguardo. Alle spalle grandissima rimonta della Svezia che naufraga nelle prime due frazioni e riemerge nella seconda parte con una grande frazione di Samuelsson che rimonta fino alla medaglia d'argento dopo aver stacco il russo Latypov nel giro finale. La Russia difende comunque il bronzo e salva la faccia da un Mondiale abbastanza deludente, così come è deludente il quarto posto della Francia, che ci si aspettava sul podio.

L'Italia

Come detto gli azzurri sono stati deficitari nelle sessioni in piedi: Bionaz dopo una perfetta sessione a terra ha utilizzato tre ricariche, così come Hofer che nonostante un passo stratosferico sugli sci ha utilizzato due ricariche a terra e tre in piedi. Giacomel è inceppato addirittura nel giro di penalità, così come Windisch e nonostante tutto è arrivata una sesta piazza, sintomo che questa squadra è destinata a diventare una delle prime forze del circuito negli anni. 

Leggi anche - Oro di Liensberger in slalom ai Mondiali di Cortina