Dopo quelli andati in scena nel 1970, la Val Gardena è pronta ad ospitare i Mondiali di sci alpino del 2029, organizzando gare sostenibili e utilizzando prevalentemente piste e infrastrutture già esistenti.

La Val Gardena – nota in tutto il mondo dello sci soprattutto per per la leggendaria pista Saslong – ha infatti presentato nella giornata di ieri un dossier alla Federazione Italiana Sport Invernali (Fisi), il cui consiglio sceglierà tra la Val Gardena e il secondo candidato Sestriere il 9 settembre.

In seguito, il vincitore di questa elezione preliminare nazionale potrà presentare la sua candidatura ufficiale alla Federazione Internazionale dello Sci, la Fis.

Dagli anni ’60 la Val Gardena ospita gare di Coppa del Mondo.