Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
11 giu 2022

Milano San Siro Jumping Cup, ecco i big verso gli Europei 2023

Binomi di dodici nazioni in lizza nel rinnovato impianto meneghino pronto per l’evento continentale

11 giu 2022
paolo manili
Sport

di Paolo Manili

E’ iniziato il conto alla rovescia per il maggior evento degli sport equestri all’ombra della Madonnina, ossia Milano San Siro Jumping Cup in programma dal 24 al 26 giugno nel rinnovato impianto del turf meneghino, simbolo della città e delle sue tradizioni ippiche, oltre che Monumento Nazionale.

L’attesissimo e gettonato concorso ippico internazionale di salto ostacoli è organizzato da Snaitech, la società che gestisce l’Ippodromo di San Siro – e non solo quello – e che in questi anni lo ha rilanciato come sede di attrattive spettacolari e culturali, oltre che ippiche ed equestri. "Deus ex machina" della kermesse è Fabio Schiavolin, ad di Snaitech e vulcanico uomo di imprese, oltre che di impresa, capace di portare una gara di sport equestri in piena città, come è stato per l’edizione "di collaudo" nel 2021, in piena pandemia, mascherine e limitazioni per il pubblico. E di mandarla in porto talmente bene – grazie anche alla scelta di uno staff collaudato come quello del Gruppo Monrif, quello degli indimenticati Weg di Roma 1998 – tanto che la Fei ha affidato a Milano Jumping Cup i Campionati Europei di salto ostacoli 2023. La presente edizione dell’evento, finalmente aperta al pubblico, assume dunque particolare importanza dato che dei prossimi Mondiali sarà davvero il "test event".

Spettacolare location delle gare è l’ovale interno alle piste di San Siro, con grande arena in erba, campo prova principale e, novità assoluta, campo da lavoro coperto.

E ancora: due tondini e ben 240 box per i cavalli-campioni, dotati di un modernissimo impianto di nebulizzazione e ventilazione per il loro welfare. Come programma Milano Jumping Cup sale di livello passando da tre quattro stelle per quanto riguarda la formula Fei, aggiunge 100mila euro al montepremi che arriva a 250mila complessivi, e incrementa il numero di cavalieri e cavalli con 12 nazioni rispetto alle 10 del 2021: Arabia Saudita, Argentina, Austria, Belgio, Egitto, Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Svizzera, Usa e Italia. Ben 5 gare valgono per la Fei computer list internazionale. Il Gran Premio Snaitech-Coppa Graziano Mancinelli, vinto l’anno scorso da Carla Cimolai (foto) sarà domenica 26.

Il programma dell’intero evento è su www.cavallomagazine.it. Insomma una tre giorni che trasformerà Milano nella "capitale mondiale" del cavallo.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?