Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
31 mag 2022

Milan, firme in arrivo: poi tocca a Maldini

Da oggi, ogni giorno è buono per il passaggio delle quote a Redbird: subito dopo l’incontro per la conferma della dirigenza

31 mag 2022
ilaria checchi
Sport
Paolo Maldini attende istruzioni dalla nuova proprietà del club: l’incontro con Gerry Cardinale, nel tondo, potrebbe avvenire già domani o giovedì
Paolo Maldini attende istruzioni dalla nuova proprietà del club: l’incontro con Gerry Cardinale, nel tondo, potrebbe avvenire già domani o giovedì
Paolo Maldini attende istruzioni dalla nuova proprietà del club: l’incontro con Gerry Cardinale, nel tondo, potrebbe avvenire già domani o giovedì
Paolo Maldini attende istruzioni dalla nuova proprietà del club: l’incontro con Gerry Cardinale, nel tondo, potrebbe avvenire già domani o giovedì
Paolo Maldini attende istruzioni dalla nuova proprietà del club: l’incontro con Gerry Cardinale, nel tondo, potrebbe avvenire già domani o giovedì
Paolo Maldini attende istruzioni dalla nuova proprietà del club: l’incontro con Gerry Cardinale, nel tondo, potrebbe avvenire già domani o giovedì

di Ilaria Checchi

Quella appena iniziata potrebbe essere una settimana cruciale per il prossimo futuro del Milan: il numero uno di RedBird, Gerry Cardinale, è infatti arrivato sotto la Madonnina nelle scorse ore per ufficializzare l’acquisizione da parte del fondo statunitense del club rossonero, tramite la firma del preliminare di compravendita. Tra un paio di mesi circa, poi, lo step finale con il closing, ovvero il passaggio delle quote azionarie, con Elliott (al comando del Diavolo dal 2018) pronto a restare nel capitale azionario come socio di minoranza.

L’agenda di Cardinale, dunque, ha un ritmo serrato, con il signing (RedBird acquisterà la maggioranza del Milan per il 70% circa a 1,3 miliardi di euro) che potrebbe avvenire già nella giornata di oggi, mentre tra domani e giovedì avverrà l’incontro con il direttore dell’area tecnica Paolo Maldini, per discutere del suo rinnovo e di quello Frederic Massara, entrambi in scadenza il prossimo 30 giugno. Soprattutto dopo la richiesta del dt di un colloquio faccia a faccia che avverrà e porterà, molto probabilmente, alla fumata bianca. L’intenzione di RedBird, infatti, è quella di proseguire nella gestione virtuosa del suo predecessore senza stravolgere un equilibrio che ha condotto al diciannovesimo scudetto rossonero.

All’incontro, per parlare del prolungamento di contratto, presenzierà ovviamente anche Ivan Gazidis, anche se l’Ad non potrà essere del tutto esaustivo sulle garanzie che l’ex numero 3 chiederà sugli investimenti: la decisione definitiva, dunque, potrebbe essere dello stesso Maldini, ma non sembrano esserci dubbi sulla sua volontà di restare al Milan pur sapendo che il lavoro che lo aspetta in estate non sarà semplice, anche per i tempi stretti da rispettare, con lo start della serie A previsto per il 12 agosto. Stefano Pioli ha confermato di sentire spesso Maldini e Massara per parlare della rosa che verrà, spendendo parole importanti per la dirigenza: "Quando si ottiene un risultato così importante vuole dire tutte le componenti del club hanno dato il massimo. In una stagione ci possono essere opinioni differenti, ma abbiamo sempre affrontato i discorsi per trovare soluzione: sarà così anche stavolta e vogliamo continuare ad essere competitivi".

Sulla volontà del club di continuare con Maldini si è esposto anche lo stesso Gazidis: "Paolo ha impregnato i giocatori dei valori del Milan. Questa combinazione ha reso il progetto vincente, così come il fatto che abbiamo avuto il coraggio delle nostre convinzioni ad ogni passo".

L’amministratore delegato ha poi parlato dell’imminente cessione societaria: "Stanno discutendo, Elliott non ha cercato di vendere ma sono venuti da loro. Ci sono due gruppi che amano e credono nel modo in cui è stato costruito il Milan moderno, quindi, sia che Elliott rimanga, sia che subentri uno di questi gruppi, il progetto avrà continuità".

E sul suo futuro, Gazidis non ha mostrato dubbi: "Resterò sicuramente, qui sento un vero senso di appartenenza e sono profondamente grato".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?