Leo Turrini

Ieri qui a Tokyo Pippo Tortu e gli altri ragazzi della staffetta magica mica l’hanno mandata a dire. Hanno spiegato, comprensibilmente dal loro punto di vista, di aspettarsi spazio e visibilità in più per l’atletica, dopo l’impresa. Altro che continuare a parlare di Lukaku, Messi e CR7...

Ora, il tema è vecchio come il dibattito sulla data di nascita dell’uovo e della gallina. Ancora trent’anni fa, Alberto Tomba si chiedeva come mai un suo trionfo valesse mediaticamente meno di un gol su punizione di Roberto Baggio.

Segue all’interno