Bruno Chimirri è uno dei cavalieri più attesi al Memorial Generale Dalla Chiesa che si svolgerà da oggi a domenica al Gese di San Lazzaro
Bruno Chimirri è uno dei cavalieri più attesi al Memorial Generale Dalla Chiesa che si svolgerà da oggi a domenica al Gese di San Lazzaro
di Paolo Manili L’atmosfera alla vigilia del Master d’Italia-Memorial Generale Dalla Chiesa al Gese di San Lazzaro di Savena è di entusiasmo ed emozione per la trentesima edizione del prestigioso evento commemorativo. La starting list dei concorrenti è, come sempre, quella delle grandi occasioni: da questa mattina e fino a domenica, scenderanno in gara cavalieri azzurri di livello internazionale come Giulia Martinengo Marquet e Stefano Nogara, Roberto e Francesca Arioldi, Arnaldo Bologni e Gianni Govoni....

di Paolo Manili

L’atmosfera alla vigilia del Master d’Italia-Memorial Generale Dalla Chiesa al Gese di San Lazzaro di Savena è di entusiasmo ed emozione per la trentesima edizione del prestigioso evento commemorativo.

La starting list dei concorrenti è, come sempre, quella delle grandi occasioni: da questa mattina e fino a domenica, scenderanno in gara cavalieri azzurri di livello internazionale come Giulia Martinengo Marquet e Stefano Nogara, Roberto e Francesca Arioldi, Arnaldo Bologni e Gianni Govoni. Poi con l’uniforme dell’Arma, che in questo meeting è al centro dell’attenzione, Bruno Chimirri (vincitore l’anno scorso, il terzo successo per lui nell’albo d’oro), Massimo Grossato e Filippo Bologni. E ancora: Giacomo e Mirco Casadei, Federico e Francesca Ciriesi, Simone Coata e altri.

Assenti giustificati Emanuele Gaudiano, impegnato a Ginevra nella tappa del Rolex Grand Slam, nonché Bucci e De Luca nel Csi-W di La Coruna.

E’ la risposta dello sport all’appello di non dimenticare l’impegno, il coraggio e il sacrificio del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, di sua moglie Emanuela Setti Carraro e dell’agente di scorta Giuseppe Russo, caduti nel tristemente noto attentato mafioso del 3 settembre 1982 a Palermo.

L’atmosfera prenatalizia e la tensione agonistica stemperano il tema e vi contribuiscono le novità tecnico-organizzative che anche questa volta rendono attuale e aggiornato l’evento: per la seconda volta il programma propone il campionato militare interforze e, come novità, il Pony Tour con le gare per i cavalieri in erba, chicche di un nutrito palinsesto.

Il meeting si sviluppa su tre "circuiti" paralleli, Gold, Silver e Bronze Tour, ciascuno con le rispettive competizioni individuali fra cui le prove di qualifica ai rispettivi GP, mentre i cavalieri di Carabinieri, Aeronautica, Esercito e Polizia di Stato disputeranno anche la prova a squadre (sabato e domenica). Domani sera si terrà la cena di gala ai tavoli Vip durante il "piccolo" Gran Premio, poi domenica i Gran Premi che assegneranno i Master, quello clou è naturalmente il Gran Premio "Il Resto del Carlino" nel primo pomeriggio.

"Colonna sonora" del meeting sarà la Fanfara della Scuola dei Marescialli e Brigadieri dei Carabinieri di Firenze.

Oggi il programma prevede sei gare, nell’ordine: categorie 135 a tempo, 130 a tempo e 140 speciale a fasi consecutive. E ancora: 115 a tempo e 125 a fasi e la BP 100 per i pony. Tutti percorsi sono a cura di Paolo Rossato e del suo collaudatissimo staff. Domenica diretta streaming su www-cavallomagazine.it e sul web site del Gese.