Maverick Vinales, 26 anni, ha vinto 25 Gran premi e un mondiale in Moto 3
Maverick Vinales, 26 anni, ha vinto 25 Gran premi e un mondiale in Moto 3
di Riccardo Galli Jorge Martin. Ancora lui, ancora la sua Ducati, quella del Team Pramac. Un lampo micidiale, quello nel giro-pole del giovanissimo spagnolo. Distrutto il tempo, altrettanto da favola, di Quartararo, e prima, primissima fila oggi nel Gp d’Austria. Risultato, quello di Martin, fotocopia della settimana scorsa, quando sulla pista di Zeltweg il pilota ha messo la firma sul week end perfetto: pole...

di Riccardo Galli

Jorge Martin. Ancora lui, ancora la sua Ducati, quella del Team Pramac. Un lampo micidiale, quello nel giro-pole del giovanissimo spagnolo. Distrutto il tempo, altrettanto da favola, di Quartararo, e prima, primissima fila oggi nel Gp d’Austria. Risultato, quello di Martin, fotocopia della settimana scorsa, quando sulla pista di Zeltweg il pilota ha messo la firma sul week end perfetto: pole da applausi e vittoria del Gp. Martin ci riproverà oggi e il Team Pramac di Paolo Campinoti ha capito bene di partire favorito. Sì, anche sulla Yamaha di Quartararo e sulla Ducati ufficiale di Bagnaia che con il terzo tempo è andato a chiudere la prima fila. Altre due Ducati anche in seconda fila con Marquez (quinto) fra Zarco e Miller.

Rossi invece è tornato all’inferno: tempo numero 18 in qualifica e terz’ultima posizione in griglia. "Non sono affatto contento", il commento (scontato) di Vale che poi è tornato a parlare del caso Vinales. Ieri (ai microfoni di Sky) Maverick ha chiesto scusa alla Yamaha per la brutta vicenda che lo ha portato alla sospensione dal Gp d’Austria per "motivi disciplinari". "Sono molto triste – ha detto –. Ero frustrato perchè alla seconda partenza la moto non era più quella di prima, ho perso le staffe e ho avuto un atteggiamento sbagliato...". Rossi ha ascoltato le parole dell’ex compagno di team e ha detto: "Credo che Vinales abbia detto la verità ed era veramente abbattuto... Merita di tornare in pista e sono sicuro sarà così, magari già in Inghilterra, al prossimo Gp".

Spettacolo tutto italiano, invece, in Moto3 dove dopo quattro anni, Romano Fenati firma una pole position regalando emozioni e spettacolo a Max Biaggi, che ha voluto il pilota nel suo team. Fenati è stato velocissimo e ha battuto la super Honda di Suzuki.

Male la pattuglia italiana in Moto2, dove bisogna arrivare in terza fila per trovare il primo tricolore: Vietti (Sky-Vr 46) è ottavo con Dalla Porta (Italtrans) nono.

In tv. Oggi, dalle 8.40 warm up e poi le gare. Moto3 alle ore 11; Moto2 alle 12.20; MotoGp alle 14. Tutto in diretta su SkyMotoGp e Dazn.