di Marco Galvani AUSTIN (Stati Uniti) Marc Marquez sei volte su sette. Solo nel 2019 il dominio della Honda numero 93 a Austin è stato spezzato. Il successo andò ad Alex Rins (Suzuki). Poi è arrivato il Covid che ha cancellato il 2020 texano e ora il Motomondiale torna in Texas con nuovi equilibri (nonostante le buche dell’asfalto). Nuove gerarchie. Marquez non è più (non ancora) quello di prima. Ora c’è Fabio Quartararo da puntare. Leader del Mondiale e saggio...

di Marco Galvani

AUSTIN (Stati Uniti)

Marc Marquez sei volte su sette. Solo nel 2019 il dominio della Honda numero 93 a Austin è stato spezzato. Il successo andò ad Alex Rins (Suzuki). Poi è arrivato il Covid che ha cancellato il 2020 texano e ora il Motomondiale torna in Texas con nuovi equilibri (nonostante le buche dell’asfalto). Nuove gerarchie. Marquez non è più (non ancora) quello di prima. Ora c’è Fabio Quartararo da puntare. Leader del Mondiale e saggio nella strategia.

A quattro gare dalla bandiera a scacchi sul Mondiale deve amministrare 48 punti di vantaggio su ‘Pecco’ Bagnaia: "Non mi spingerò oltre i miei limiti, ma cercherò di cogliere le chance a disposizione", la linea del francese della Yamaha (ieri 3° di giornata). Vietato abbassare la guardia. Soprattutto quando il rivale è reduce da due successi consecutivi ad Aragon e Misano e mira dritto a una tripletta che accorcerebbe ulteriormente la classifica: "La nostra moto se la caverà molto bene qui. Nelle ultime gare il mio feeling è cresciuto parecchio – assicura l’ufficiale Ducati (6° ieri) -. Il favorito? La Honda sarà la moto più veloce con Marquez". E infatti il weekend texano comincia nel segno dello ‘sceriffo’ Marc. Ci prova Jack Miller (Ducati), ma si ferma a 15 millesimi. Chiude la Top 10 Enea Bastianini. Valentino Rossi, 2° nel 2019, oggi è "ottimista" nonostante abbia iniziato il fine settimana 17°. Nell’altra metà del box Yamaha Petronas, Andrea Dovizioso, invece, non può fare altro che continuare l’allenamento: "Difficile pensare a cosa aspettarmi, di sicuro spero di continuare a fare progressi". I primi si vedono già nel day one: 14°. In Moto2 il fine settimana oltre oceano inizierà soltanto oggi per Stefano Manzi. Il pilota di Rimini non ha comunicato alla Direzione gara la sua partecipazione alla gara di Supersport 600 la scorsa settimana a Jerez e quei giorni sono stati considerati come test non autorizzati, per questo ha dovuto saltare le due sessioni di libere di ieri. In Moto3, occhi puntati su Dennis Foggia (ieri 3° alle spalle di Niccolò Antonelli e Filip Salac) che negli ultimi gp ha approfittato delle gare in anonimato del leader Pedro Acosta e si è portato a -42 dallo spagnolo. Così in diretta tv oggi su Sky e Dazn. Le qualifiche: Moto3 alle 19.30, MotoGp alle 21.10, Moto2 alle 22.10. Sintesi su TV8 dalle 23.15. Domani le gare.