2 mar 2022

Ma Pioli pensa già al Napoli

Paolo Franci

uomo che cadde sul campionato, Olivier Giroud, ha davvero ribaltato il mondo. Perché dal derby - ’quel’ derby che lui ha reinventato entrando nella storia - all’incrocio di ieri sera, s’è capito quanto il francese campione del mondo abbia meso mani e soprattutto piedi sui destini del campionato. Abbiamo ancora negli occhi il primo tempo di ’quel’ derby. Quarantacinque minuti in cui l’Inter gonfiò il petto confermando i teoremi tricolore degli interologhi e degli interisti. Poi, fu Giroud e tutto è cambiato. DIfficile non credere che quella doppietta paradisiaca per i milanisti e maledetta per i dirimpettai, non sia stato l’evento che ha finito per cambiare i destini della lotta scudetto. Ieri sera abbiamo visto quella che fino a poco tempo fa era una squadra feroce arrivare fin troppo spesso seconda sul pallone. In difficoltà dinanzi alla freschezza e l’entusiasmo del Milan. Una squadra preoccupata e ferita da quei due gol di Giroud e in grado, da lì in poi, di piazzare un solo uno-due vincente, sulla squinternata Roma dell’ex più amato. Oddio, non che Milan - più che martellato da decisioni arbitrali incredibili eh - e Napoli abbiano preso a correre a perdifiato. La sfida di Spalletti a Pioli al San Paolo, ci dirà molto sui destini dello scudetto, mentre l’Inter avrà in dote l’avversario più facile, la Salernitana, per dimenticare quel diavolo di un francese e fare il pieno di nuove certezze.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?