Serata grandi firme a Losanna per il prestigioso meeting della Diamond League di atletica. Era la serata del rientro per Fausto Desalu, tra gli eroi della 4x100 che ha conquistato l’oro olimpico a Tokyo: l’azzurro è tornato in gara e l’ha fatto sui “suoi“ 200 metri, chiudendo settimo in 20“56 in una gara farcita di big che ha visto trionfare in un eloquente 19“65 lo statunitense Kenneth Bednarek sul connazionale Fred Kerley (argento nei 100a Tokyo dietro Jacobs), secondo in 19“77.

La prestazione più sfolgorante della serata porta la firma di Shelly-Ann Fraser-Pryce, la saetta giamaicana che a Tokyo è stata seconda sui 100. La mamma volante si è presa la rivincita sulla connazionale Elaine Thompson-Herah (prima su 100 e 200 ai Giochi) stampando un 10“60 da urlo, terza prestazione di tutti tempi dietro al 10“49 di Florence Griffith Joyner e al 10“54 staccato a Eugene proprio dalla rivale pochi giorni fa. Ieri la Thompson-Herah ha chiuso seconda in 10“64.