11 mar 2022

L’ora del gigante ad Are Nuova chance Brignone su una pista magica

Slalom gigante svedese alle luce dei riflettori oggi pomeriggio ad Are, con partenza alle 15 della prima manche e alle 18 della seconda. Per l’Italia la più in forma è senza dubbio Federica Brignone che ad Are fu seconda nel 2012 e terza nel 2015. Con lei in pista ci saranno anche Marta Bassino, Roberta Melesi, Karoline Pichler, Asja Zenere e Roberta Midali. Fede, vicecampionessa olimpica di gigante, conserva ricordi bellissimi della località svedese: nel 2020 si aggiudicò aritmeticamente la Coppa del mondo, nel momento in cui la Fis decise di cancellare le gare in programma per le’esplosione della pandemia. "Fu una sensazione strana perchè la vittoria arrivò senza gareggiare – ricorda Brignone –. Mi è sempre piaciuto sciare a Are, qui è bellissimo". La classifica di specialità vede al comando la svedese Sara Hector con 522 punti e che già in questo penultimo gigante stagionale può dunque vincere la coppa. Dietro di lei la francese Tessa Worley con 467, mentre terza è Mikaela Shiffrin con 411. Brignone ne ha 216 e punta a fare punti per salire sul podio nella classifica generale: è erza con 931 punti, con davanti Shiffrin 1.156 e Vlhova a 1.039.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?