Manuel Locatelli, 23 anni: nell’ultima stagione di A a Sassuolo 34 gare e 4 reti
Manuel Locatelli, 23 anni: nell’ultima stagione di A a Sassuolo 34 gare e 4 reti
di Mattia Todisco Manuel Locatelli è tornato ad allenarsi con il Sassuolo. Terminate le vacanze dopo l’Europeo disputato e vinto con la nazionale italiana, il centrocampista ha rimesso la casacca neroverde per affrontare le prime sedute e i test di rito per chi inizia la preparazione. Il centrocampista aspetta con fiducia che Juventus e Sassuolo trovino un accordo riguardo alla sua posizione. Ha detto senza grandi giri di parole all’amministratore delegato Carnevali (che non ne ha nascosto le volontà) di volersi accasare alla corte...

di Mattia Todisco

Manuel Locatelli è tornato ad allenarsi con il Sassuolo. Terminate le vacanze dopo l’Europeo disputato e vinto con la nazionale italiana, il centrocampista ha rimesso la casacca neroverde per affrontare le prime sedute e i test di rito per chi inizia la preparazione. Il centrocampista aspetta con fiducia che Juventus e Sassuolo trovino un accordo riguardo alla sua posizione. Ha detto senza grandi giri di parole all’amministratore delegato Carnevali (che non ne ha nascosto le volontà) di volersi accasare alla corte della Signora. Serve però la cifra giusta, per i neroverdi tocca i 40 milioni di euro, mentre la Juventus è ferma a una formula con un pagamento dilazionato che anche comprendendo i bonus supera di poco i 30 milioni. I contatti tra le parti sono costanti, la dirigenza bianconera vuole assicurare ad Allegri un giocatore in una zona di campo che lo scorso anno è sembrata in sofferenza e dalla quale (se si troverà una destinazione) dovrebbe partire Ramsey, la cui cessione è oggi frenata dall’alto ingaggio.

Quella di mezzo è la zona in cui sta lavorando anche l’Inter. Ceduto Hakimi al Paris Saint-Germain, a Inzaghi serve un esterno puro, ma le trattative si stanno al momento concentrando soprattutto su Nahitan Nandez. Un giocatore che ha giocato nell’ultima stagione da laterale con il Cagliari e la cui duttilità ne permette l’impiego in tante posizioni, ma che nasce centrocampista centrale. I nerazzurri stanno dialogando con il Cagliari per strappare l’uruguaiano con un esborso non superiore ai 2-3 milioni di euro, potrebbero arrivare fino ai 5 richiesti in ultima istanza dai sardi ma solo se la società del presidente Giulini verrà incontro a quella guidata da Suning con l’acquisto di Nainggolan. All’Inter basta anche solo cedere il giocatore senza dover pagare una buonuscita sui 4,5 milioni annui previsti dal contratto, come richiesto dal belga. Se quei soldi verranno garantiti dal Cagliari, magari spalmando lo stipendio del giocatore, anche per Nandez la fine della trattativa sarà più vicina. Da ieri il giocatore è in Italia, aspetta l’esito delle contrattazioni fiducioso nel fatto di poter raggiungere Inzaghi.

Lavora sul mercato anche il Milan. Non ci sono sviluppi delle ultime ore riguardo a Dalot, richiesto in prestito con diritto di riscatto al Manchester United dopo una stagione in rossonero sempre a titolo temporaneo, né per quel che riguarda il sostituto di Calhanoglu, ruolo per il quale ci sono diversi candidati. In compenso Maldini e Massara hanno lavorato, ottenendo buoni riscontri, per ricucire i rapporti con l’entourage di Kessié e provare a strappare un "sì" riguardo al prolungamento del contratto oggi in essere fino a giugno 2022.